Munari: “Decreto sisma: è una corsa contro il tempo”

0
70

“Il tempo è ormai scaduto: solo un intervento immediato e chiaro potrà ‘salvare’ le imprese che devono pagare tasse e contributi il 16 dicembre. Il tempo dei balletti e delle pastoie burocratiche è finito”. Erio Luigi Munari, presidente generale Lapam Confartigianato interviene sulla questione della mancata proroga degli adempimenti dei versamenti che vede oggi una ripresa della discussione dopo l’incontro con il presidente Mario Monti.
“Abbiamo preso atto dell’impegno a recuperare gli emendamenti a favore di imprese e lavoratori, stralciati dal Decreto 174, tuttavia è necessario evidenziare come le decisioni che saranno prese in questi giorni e presumibilmente inserite nella Legge di stabilità, rischiano di arrivare a ridosso del termine per i versamenti e quindi di fatto essere in larga parte inefficaci. La platea di imprese tuttora escluse dall’accesso all’anticipo bancario rischia di far sì che queste aziende si trovino a pochi giorni dalla scadenza e di dover gestire, secondo le proprie disponibilità, il pagamento delle imposte arretrate. Abbiamo apprezzato il segnale dato dai senatori modenesi e delle altre aree colpite che hanno votato contro, o non hanno partecipato al voto, come gesto conclusivo di un iter, quello del Decreto 174, che doveva avere ben altro esito. Nei prossimi giorni incontreremo la nostra base associativa per valutare assieme, in concreto, quali saranno i risultati e quali decisioni prendere di conseguenza”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here