Sisma e commercio: concessi 5 milioni di euro

0
68

Ammonta a 5 milioni 700mila euro il contributo concesso finora ai primi 481 progetti di nuova localizzazione di commercianti, imprese di servizi, del manifatturiero dei centri urbani e professionisti i cui locali siano stati danneggiati dal sisma. Il contributo viene erogato dalla Provincia di Modena nell’ambito del bando regionale che sostiene i progetti di nuova localizzazione dei privati, finanziati per l’80 per cento dei costi. La Regione ha destinato a questo scopo alla Provincia di Modena 7 milioni 600mila euro che consentiranno di finanziare la totalità delle domande ammesse.
Gli imprenditori che hanno ricevuto la lettera di concessione e hanno già effettuato almeno il 50 per cento delle spese, possono presentare la rendicontazione necessaria per la liquidazione del contributo utilizzando i moduli scaricabili dal sito internet della Provincia. La presentazione delle domande per Comune vede una concentrazione nel Comune di Mirandola con 278 domande, a seguire Concordia (98), San Felice (93) e Novi con 83, mentre Carpi si attesta a quota 54. Come da finalità del bando, che puntava ricreare aree aggregate di servizio e commercio per i cittadini, la maggioranza delle imprese ha scelto di trasferirsi in forma aggregata, costituendosi in alcuni casi anche in consorzio come nel caso del Consorzio Ri-Commerciamo di San Felice, o formando aggregazioni come nei casi del progetto “5.9” di Cavezzo e del Borgo e centro in galleria di Mirandola. Parallelamente al bando per i privati si è conclusa anche la procedura di valutazione dei progetti di allestimento di aree individuate dai Comuni per insediarvi le attività commerciali e di servizio danneggiate dal sisma. Dai Comuni sono arrivate 16 manifestazioni di interesse (4 da Novi, 1 da Carpi, 1 da Soliera) per un totale di 900mila euro circa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here