Emergenza terremoto: gli sfollati raggiungono quota 1.767

0
121

Sono 1.767 alla data di questa mattina le persone che si ritrovano senza una casa avendo in mano un’attestazione di inagibilità della propria unità abitativa. In particolare stiamo parlando di 726 famiglie e 320 edifici interessati da un’ordinanza di inizio lavori a seguito di inagibilità. Sono invece in totale 1352 le persone per le quali il Comune ha approntato una soluzione abitativa alternativa: 262 sono anziani non autosufficienti e disabili (163 sono ospiti dei Centri di assistenza approntati in vari punti della città e 99 delle Case protette). 548 i carpigiani ospitati in alberghi di varie località dell’appennino modenese e della regione. 260 invece sono coloro che sono stati sistemati nei Centri di assistenza (parrocchia e palestra di Santa Croce, palestra Gallesi e area motocross di via Guastalla). 282 infine a questa mattina i cittadini che si sono trasferiti nel Campo di transito montato nei giorni scorsi dalla Protezione Civile nel piazzale delle Piscine.
Sono già arrivate intanto 120 domande di persone che richiedono una sistemazione autonoma e per le quali si stanno valutando le soluzioni del caso.
A ore il Pronto soccorso dell’ospedale Ramazzini si trasferirà definitivamente nei locali del nosocomio abbandonando le tende. Rimarrà comunque operativo il Centro medico avanzato nel giardino dell’ospedale. Anche altri servizi e reparti dell’ospedale stanno rientrando nella loro sede originaria.
I vigili del fuoco allestiranno nella giornata di oggi un nuovo punto al pubblico UCL (Unità di coordinamento locale), il secondo sul territorio carpigiano, in prossimità del Campo sportivo di Fossoli.
L‘accoglienza nel Campo di transito della Protezione Civile di piazzale delle Piscine delle persone avviate dagli uffici comunali avrà luogo solo dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 15 alle ore 20.
Si avvisano i tecnici che stanno effettuando le verifiche di agibilità presso le abitazioni e le aziende che domenica 10 giugno dalle ore 10 alle ore 12 l’Ufficio Protocollo sarà aperto per consentire la consegna delle relazioni tecniche dei sopralluoghi o altre comunicazioni relative al sisma su edifici privati. L’Ufficio è collocato provvisoriamente presso la scuola primaria Leonardo da Vinci in via Giusti 52.
– In base ad un Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze sono sospesi anche a Carpi i termini dei versamenti e degli adempimenti tributari che scadono nel periodo compreso tra il 20 maggio e il 30 settembre 2012. Anche per ciò che riguarda  l’IMU (Imposta Municipale Unica) dunque è prevista la sospensione dei pagamenti, sempre fino al termine del 30 settembre 2012.
La sospensione riguarda le persone fisiche con residenza in città o i soggetti diversi dalle persone fisiche ma aventi la sede legale od operativa nel territorio comunale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here