Gli ingegneri si danno appuntamento a Palazzo Pio

Giovedì 23 maggio il Cortile d’Onore di Palazzo Pio ospiterà l’Assemblea annuale dell’Ordine degli Ingegneri di Modena. Appuntamento a partire dalle ore 17:30. Per la prima volta la principale occasione di incontro e di confronto per gli oltre 2.300 Ingegneri modenesi si terrà al di fuori del capoluogo provinciale.

0
350

Sarà la cornice del Cortile d’Onore di Palazzo Pio a Carpi ad ospitare, giovedì 23 maggio, l’Assemblea annuale dell’Ordine degli Ingegneri di Modena. Per la prima volta gli Ingegneri modenesi organizzano infatti al di fuori del capoluogo provinciale la principale occasione di incontro e di confronto per gli oltre 2.300 Ingegneri modenesi iscritti all’Ordine, il cui contributo è stato ed è tuttora determinante per lo sviluppo del tessuto industriale e produttivo locale.

Oltre all’approvazione del Bilancio consuntivo per l’esercizio 2023, i temi al centro dell’Assemblea annuale dell’Ordine provinciale di Modena (che si terrà a partire dalle ore 17:30 e sarà preceduta dai saluti istituzionali del Sindaco di Carpi Alberto Bellelli), saranno il futuro della professione, il benvenuto ai nuovi iscritti e, soprattutto, il ruolo dell’Ingegnere nell’ambito delle politiche connesse alla tutela dell’ambiente.

Un momento di approfondimento sarà infatti dedicato al tema L’Ingegneria e l’Agenda 2030“, e vedrà l’intervento di alcuni graditi ospiti quali la scrittrice, giornalista e fotoreporter Annalisa Vandelli, autrice del libro Acqua in bocca: storia di fratel Peppino Argese, il silenzioso che raccoglieva le lacrime della foresta e i rappresentanti delle Associazioni di volontariato Ingegneria Senza Frontiere e Ho avuto sete, che presenteranno gli ultimi progetti realizzati in ambito di cooperazione e solidarietà internazionale, divulgazione scientifica e ambientale.