Minaccia di morte un uomo che gli aveva chiesto di raccogliere le deiezioni del suo cane, nei guai un 23enne

Rio Saliceto – Il 23enne ha iniziato a lanciargli contro dei sassi e a inseguirlo urlando “Ti ammazzo, ti taglio il collo”. La vittima, un uomo di 55 anni, si è rivolto ai Carabinieri i quali hanno identificato il giovane e lo hanno denunciato con le accuse di minaccia aggravata e violazione di domicilio.

0
3542

Rio Saliceto – Un diverbio nato a seguito della mancata raccolta delle deiezioni di un cane ha visto un 23enne residente in un comune della bassa reggiana rincorrere e minacciare di morte un 55enne che fortunatamente è riuscito a rifugiarsi dentro casa prima che il giovane, entrato nel cortile della sua abitazione, riuscisse a raggiungerlo. Per questi motivi con le accuse di minaccia aggravata e violazione di domicilio i Carabinieri della stazione di Campagnola Emilia hanno denunciato il 23enne.

Secondo quanto ricostruito dalle indagini, lo scorso 14 agosto, un giovane stava passeggiando col suo cane quando giunto nei presso dell’abitazione della vittima, si è allontanato senza raccogliere le deiezioni del suo animale. Una volta richiamato dalla vittima che lo invitava a ripulire il 23enne ha iniziato a lanciargli contro dei sassi e a inseguirlo urlando “Ti ammazzo, ti taglio il collo”. La vittima impaurita per la sproporzionata reazione è riuscita a rifugiarsi in casa. Scosso per l’accaduto il 55enne si è rivolto ai Carabinieri: formalizzata la denuncia, i militari hanno identificato il giovane poi denunciato con le accuse di minaccia aggravata e violazione di domicilio.