Piantedosi, “Entro la fine del 2023 saranno rafforzate di 100 unità le forze di polizia nel modenese”

Nessun innalzamento immediato della questura in fascia A che potrà avvenire nel 2024 ma l'arrivo di ulteriori 50 nuovi agenti sul territorio entro l'anno. È quanto annunciato dal Ministro dell’Interno Piantedosi stamattina in visita a Modena.

0
758
Piantedosi e Muzzarelli ph©Elisabetta Baracchi

“Bene l’adeguamento di organico, ma al nostro territorio serve l’innalzamento della Questura in fascia A”. Lo ha affermato il sindaco Gian Carlo Muzzarelli dopo l’incontro di questa mattina a Modena con il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi.

Nel ribadire la richiesta di elevare la Questura in fascia A, il sindaco ha ricordato come sia cresciuta la realtà socio-economica del territorio che richiede organici delle forze dell’ordine e sedi adeguate ai nuovi bisogni.

Abbiamo fatto un approfondimento di merito per le tensioni sociali che ci sono e sulle quali la città di Modena e la sua provincia vuole delle risposte – spiega Muzzarelli – affinché siano garantite tutte le sicurezze necessarie. Serve aumentare l’organico certo ma occorre tenere sul tavolo il tema dell’elevazione della Questura”. L’impegno assunto dal ministro Piantedosi è stato quello di completare la procedura per la fascia A, avviata dalla precedente ministra Lamorgese, entro il 2024. “E’ ragionevole pensare – ha sottolineato il ministro – che alle 50 unità già mandate, entro l’anno, ed è questo l’impegno che ho preso col sindaco, gli organici delle forze di polizia a Modena siano ulteriormente rafforzate di 100 unità di personale nette. In prospettiva l’obiettivo è quello di continuare così”.

Ulteriori rinforzi per Polizia e Carabinieri, dopo quelli già arrivati nei mesi scorsi, “per portare il rapporto tra forze dell’ordine e cittadini sul territorio provinciale a 1 unità ogni 400 abitanti, mentre oggi è di 1 a 500”, ha aggiunto il sindaco. “C’è molto lavoro da fare – ha concluso – per garantire le risposte necessarie e io continuerò a monitorare la situazione”.