Valentina, ago e filo solidali per una famiglia alluvionata di Cesena

Valentina Fiori, artigiana tessile titolare di Impronta Handmade, originaria di Cesena e carpigiana d'adozione da tredici anni, conserva molti legami con la Romagna. Dopo l'alluvione ha iniziato a raccogliere beni di prima necessità fino a creare delle magliette il cui ricavato è stato destinato a una famiglia di Cesena che ha perso quasi tutto.

0
1119
Valentina Fiori

Un filo che unisce e che sostiene. È quello creato da Valentina Fiori, 43 anni, i primi trenta dei quali vissuti nella sua città natale, Cesena, e gli ultimi tredici a Carpi dove ha creato il suo progetto di moda artigianale e sostenibile Impronta Handmade.

Quando l’alluvione si è abbattuta sulla Romagna lo scorso 15 maggio, Valentina, il cui cuore batte forte per la sua terra natale, si è da subito attivata per raccogliere beni di prima necessità e portarli direttamente a Cesena dove, tramite un’amica del posto, è riuscita a distribuirli a chi ne aveva più bisogno. “Proprio da questa amica cesenate – racconta Valentina – ho appreso la storia di una ragazza, insegnante della figlia della mia amica, e degli altri membri della sua famiglia che erano stati colpiti pesantemente dall’alluvione, e chiedendo di cosa avessero più bisogno, mi è stato risposto di indumenti da donna. Subito ho pensato di donare loro dei capi d’abbigliamento estivi che mi erano rimasti dalla scorsa stagione ma poi, finite le scorte, ho deciso di creare delle t-shirt semplici a righe bianche e nere, da vendere a un prezzo ridotto rispetto al solito, di 25 euro, per devolvere il ricavato interamente a questa famiglia, anche grazie alla mia preziosa confezionista di Confezioni 21”.

Nell’arco di un mese, Valentina ha venduto circa quaranta magliette, potendo contare sulla solidarietà di altrettante clienti carpigiane e romagnole.

Valentina, hai avuto modo di conoscere questa maestra di Cesena e la sua famiglia di persona?

“Finora ci siamo sentite solo tramite messaggio, ma spero di andare a trovarla di persona presto per portarle l’intero ricavato. Sarà una grande emozione”.

La vendita delle t-shirt a scopo benefico continuerà fino alla fine di giugno.

Chiara Sorrentino