A Modena debutta Matite, il Festival del Fumetto contemporaneo

Il 23, 24 e 25 giugno nel cortile della Polisportiva San Faustino di Modena arrivano Fumettibrutti, Eliana Albertini, Revue Dessinée Italia, Majid Bita e Lorenzo La Neve.

0
896

I nomi più interessanti della scena contemporanea, a partire da Fumettibrutti che salirà sul palco con lo spettacolo Reading Esplicito, tante presentazioni, chiacchiere, musica, aperitivi, un mercatino di autoproduzioni e altre cose belle: a Modena arriva Matite – il festival del fumetto, in programma il 23, 24 e 25 giugno nel cortile esterno della Polisportiva San Faustino di Modena, con un calendario ricco di appuntamenti a ingresso gratuito con tessera Arci. Un festival di fumetto con contaminazioni di altri linguaggi – dall’illustrazione alla musica, dal giornalismo fino alla moda – che vuole provare a raccontare la società contemporanea attraverso lo sguardo di alcuni degli artisti e delle artiste di maggiore impatto della nuova generazione. Saranno quattordici tra fumettiste, fumettisti e sceneggiatori che saliranno sul palco durante la tre giorni, accompagnati dalla selezione musicale di Città Futura, insieme a un mercatino di autoproduzioni, una libreria temporanea a cura di Ubik Modena e una capsule collection in collaborazione con Lola Love. 

Si parte venerdì 23, alle 18, con una serata dedicata al fumetto che racconta il contemporaneo: la presentazione di Nato in Iran (ed. Canicola) di Majid Bita, artista di origini iraniane che dal 2014 vive e studia a Bologna e poi, alle 21, una chiacchierata con due autori della Revue Dessinée Italia, progetto editoriale ispirato all’omonima rivista francese: Giulia Iori e Mattia Moro. Sabato 24, a partire dalle 18, tanti incontri che hanno come focus l’inclusività e la narrazione femminile: Sara Garagnani con Mor (add.editore), Premio del Palmarès Ufficiale di Comicon 2023 come Miglior Opera Prima Italiana (Premio Micheluzzi); Martina Sarritzu (appena uscita con Sciame ed. Canicola), Eliana Albertini (reduce dal successo di La vita della mia ex per come la immagino io con Gero Arnone per Minimum Fax) e Ritardo (Sporchi e subito a cura di Fumettibrutti per Feltrinelli Comics) con l’anteprima nazionale di Povere Puttane vol. 3, un’autoproduzione irriverente firmata insieme a Noemi Vola che sarà possibile acquistare al festival; Lorenzo La Neve, curatore dei nuovi episodi di Lupo Alberto, racconterà l’avventura di BMR Production, etichetta indipendente di fumetti e alle 21 Fumettibrutti, nome d’arte di Yole Signorelli, andrà in scena con il Reading esplicito, lo spettacolo a disegni tratto dalla Trilogia Esplicita, la raccolta dei tre libri usciti con Feltrinelli Comics e che l’hanno consacrata ad artista contemporanea più importante della scena. A tutti i presenti al Reading  verrà regalata una shopper in tela Close the gap di Coop, grazie al contributo di Coop Alleanza 3.0 che ha sostenuto lo spettacolo. La serata si chiude con il djset delle Queer Macete, le disco bambine dalle ballate più inclusive di Milano. Domenica 25 giugno, per l’ultima giornata del festival, a partire dalle 18 un pomeriggio dedicato al network tra fumettisti di professioni e aspiranti, con la presentazione dell’autoproduzione Domande/Risposte realizzata dal Collettivo Matite!? durante il workshop che si è svolto a maggio alla Biblioteca del Fumetto della Polisportiva San Faustino e l’incontro Consigli semiseri per il mestiere più bello del mondo (forse) insieme ad alcuni fumettisti, docenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna e della Scuola Comics di Reggio Emilia: Otto Gabos, Stefano Ascari, Shadi Givenchian, Claudia Leonardi, Fabio Govoni e Christian Cornia, che dopo aver raccontato la loro esperienza si siederanno a dei “tavoli aperti” per accogliere chi vorrà chiedere consigli sul proprio lavoro, in maniera informale. 

Matite – il festival del fumetto è uno spazio ideale dove incontrarsi, conoscere autrici e autori, chiacchierare, ascoltare musica e lasciare spazio alla propria creatività e immaginazione: oltre alle presentazioni in programma, nella giornata di sabato ci sarà un mercatino di autoproduzioni con la partecipazione di Eliana Albertini, Martina Sarritzu, Ritardo, Lorenzo La Neve di BMR Production, Piccole Edizioni, Ramarro Marrone, Cate Sbarbins, Donuts Comics e un tavolo di fumetti doppi della Biblioteca del Fumetto il cui ricavato andrà a sostegno delle popolazioni colpite dall’alluvione. Per tutta la durata del festival ci sarà una libreria temporanea di Ubik Modena con una selezione delle opere delle artiste e artisti presenti e uno stand con la capsule collection Nuovo Partito Paradiso x Matite, realizzata in collaborazione con Lola Love.