La pallamano a scuola: il gioco del fair-play

La Pallamano Carpi ASD ha promosso e finanziato un bel progetto di avvicinamento a questa disciplina sportiva tra le mura scolastiche. Tra i beneficiari anche l’Istituto Vallauri.

0
1075

La Pallamano Carpi ASD ha promosso e finanziato un bel progetto di avvicinamento a questa disciplina sportiva tra le mura scolastiche. Tra i beneficiari, grazie all’avallo della dirigente Silvia De Vitis e al coordinamento del professore di Scienze Motorie Giuseppe Schiava, anche l’Istituto Vallauri di Carpi. 

Numerosi gli obiettivi de La pallamano a scuola – Il gioco del fair-play: favorire il rispetto delle regole, migliorare il senso di responsabilità, promuovere lo spirito di collaborazione e il lavoro di gruppo, rafforzare le abilità motorie e di coordinamento, potenziare l’inclusione scolastica, nonché conoscere i fondamenti della pallamano. L’attività, partita nel novembre scorso, ha coinvolto gli studenti di varie classi – individuati dalle responsabili del progetto, le professoresse Rosanna Gariano e Antonella Martinelli – i quali hanno potuto lavorare accanto un allenatore della Pallamano Carpi. L’iniziativa è piaciuta moltissimo ai ragazzi, ennesima dimostrazione di come possano nascere esperienze arricchenti e stimolanti qualora la scuola si apra al mondo esterno, sia questo il mercato del lavoro o il tessuto associativo. 

J.B.