Von der Leyen: “tin bota, l’Europa è con voi”

La presidente Meloni e la presidente della Commissione Europea, Ursula Von der Leyen, hanno visitato i territori colpiti dall’alluvione. Prima il sorvolo in elicottero, poi il sopralluogo a Cesena nell’area sommersa dal fiume Savio, con il saluto a operatori, forze dell’ordine e volontari in Piazza del Popolo. “Vedere queste cicatrici spezza davvero il cuore. Saremo al vostro fianco. È urgente far partire il Fondo di solidarietà” ha commentato Ursula Von der Leyen.

0
590

La presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, e la presidente della Commissione Europea, Ursula Von der Leyen, ieri in Emilia-Romagna per visionare di persona i territori colpiti duramente dall’alluvione. Entrambe, insieme al presidente della Regione, Stefano Bonaccini, hanno sorvolato in elicottero l’intera area colpita: il ravennate, la provincia di Forlì-Cesena, la fascia collinare fino al bolognese, con le tantissime frane causate dagli smottamenti e dalla pioggia. Con loro il capo dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio. Successivamente, Von der Leyen, Bonaccini, Curcio e il ministro Fitto hanno raggiunto Cesena per un sopralluogo nell’area colpita dalle esondazioni del fiume Savio insieme al sindaco Enzo Lattuca. La presidente Meloni era rientrata a Roma per il Consiglio dei ministri dedicato a ulteriori misure sull’emergenza alluvione. Infine, l’ultima tappa in piazza del Popolo, con il saluto alle forze dell’ordine, ai volontari e agli operatori che in questi giorni hanno lavorato senza sosta nelle operazioni di salvataggio e assistenza alla popolazione. Presenti anche i sindaci di Forlì, Gian Luca Zattini, e i primi cittadini dei comuni della provincia di Forlì-Cesena.

“Vedere queste cicatrici spezza davvero il cuore. Saremo al vostro fianco. È urgente far partire il Fondo di solidarietà – ha detto la presidente della Commissione Ue – ci sarà un primo pagamento poi la stima dei danni per avere un’idea più chiara del contributo e vedere cos’è possibile fare da parte della Ue. Questo succederà nei prossimi tre mesi, poi vedremo”. E poi, per dare il proprio incoraggiamento alla regione colpita dall’alluvione, ha detto in dialetto emiliano-romagnolo: “tin bota, l’Europa è con voi”.