Ciclismo, 25esima edizione del Trofeo Lapam Confartigianato a Novi di Modena

Nell’albo d’oro figurano nomi illustri, come ad esempio quello del carpigiano Gianluca Remondi, più volte campione italiano, Franco Cazzarò, pure lui campione italiano, Francesco Calì, divenuto recentemente professionista, oltre a quello di Riccardo Lugli, vincitore dell’edizione del 2009.

0
820

Torna anche in questo 2023 sulle strade di Novi di Modena il Gran Premio Artigianato e Commercio Trofeo Lapam Confartigianato Imprese, la gara ciclistica organizzata da ciclistica novese riservata alla categoria Esordienti (1° anno). Proprio nei giorni in cui si svolge nella penisola il Giro d’Italia, anche le strade del comune novese si riempiranno di ciclisti pronti a sfidarsi nella 25esima edizione della manifestazione sportiva. Il Gran Premio Artigianato e Commercio – Trofeo Lapam Confartigianato Imprese, che ha raggiunto il quarto di secolo di vita, è un appuntamento sempre molto partecipato da parte della cittadinanza.

Nata nel 1997, la corsa non si disputò solamente nel 2012, causa terremoto, e nel 2020, causa pandemia. Nell’albo d’oro figurano nomi illustri, come ad esempio quello del carpigiano Gianluca Remondi, più volte campione italiano, Franco Cazzarò, pure lui campione italiano, Francesco Calì, divenuto recentemente professionista, oltre a quello di Riccardo Lugli, vincitore dell’edizione del 2009.

La corsa prenderà il via domenica 21 maggio alle ore 14 da Viale Di Vittorio, dove nei locali del PAC (Punto Artistico Culturale) è fissato il ritrovo dei corridori. I ciclisti dovranno percorrere un circuito cittadino di 22,500 m. Ai nastri di partenza, in prima fila, ci saranno gli Esordienti della Ciclistica Novese.

Sono già oltre un centinaio gli atleti iscritti in rappresentanza di società provenienti dal Nord e dal centro Italia: i vincitori riceveranno il Trofeo Lapam Confartigianato Imprese.