Garc realizzerà il nuovo polo industriale di Kerakoll  

“Siamo entusiasti - ha commentato il presidente di Garc, Claudio Saraceni - di essere parte integrante del nuovo progetto di Kerakoll. Garc è determinata ad impiegare tutte le sue migliori risorse per realizzare questo importante polo industriale, un modello produttivo innovativo che valorizzi il benessere dei lavoratori e il rispetto per l'ambiente. Come società Benefit, Garc e Kerakoll condividono un'idea di business che crea valore economico attraverso la creazione di valore sociale”.

0
3322

Sarà la carpigiana Garc a realizzare il nuovo polo industriale sostenibile di Kerakoll. Con questo ambizioso progetto, si consolida la partnership tra le due imprese, iniziata con l’opera di recupero dell’area tramite attività di bonifica, demolizione e recupero materia. Sul sito rigenerato sorgerà il nuovo polo industriale di Kerakoll. “Siamo entusiasti – ha commentato il presidente di Garc, Claudio Saraceni – di essere parte integrante del nuovo progetto di Kerakoll. Garc è determinata ad impiegare tutte le sue migliori risorse per realizzare questo importante polo industriale, un modello produttivo innovativo che valorizzi il benessere dei lavoratori e il rispetto per l’ambiente. Come società Benefit, Garc e Kerakoll condividono un’idea di business che crea valore economico attraverso la creazione di valore sociale”.

Il nuovo sito industriale di Kerakoll verrà realizzato a Sassuolo, nell’area confinante con GreenLab e le altre strutture già operative del Gruppo. Si estenderà su oltre 26.000 metri quadrati e richiederà un investimento di oltre 100 milioni di euro. Il polo sarà completato da Garc SpA entro il 2025. La struttura ospiterà un nuovo stabilimento produttivo dedicato all’intera gamma di prodotti per l’edilizia sostenibile, insieme a un magazzino per le materie prime, uno intensivo per i prodotti finiti e un’area servizi con nuovi spazi polifunzionali. La realizzazione del nuovo stabilimento comporterà una significativa espansione della capacità produttiva di Kerakoll, che mira a raggiungere la produzione di un totale di 325 milioni di kg annui di prodotto finito entro il 2030. 

Il nuovo sito industriale avrà un impatto significativo sulla comunità locale, generando nuove opportunità di lavoro per oltre 100 persone, soprattutto nei settori di produzione, ricerca e sviluppo. Inoltre, l’area circostante beneficerà della riqualificazione di un’area precedentemente in disuso all’ingresso del distretto ceramico di Sassuolo.  Il nuovo polo è stato progettato con tecnologie innovative, con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale, all’installazione di pannelli fotovoltaici e all’integrazione di spazi verdi nell’architettura e nel contesto urbano. Il sito ospiterà una superficie totale di 7.670 mq di pannelli fotovoltaici con una capacità di 1,6 MW, consentendo di risparmiare circa 840 tonnellate di CO2 all’anno. Inoltre, sono previsti 27.000 mq di spazi verdi con la piantumazione di circa 140 alberi. 

“Siamo orgogliosi di realizzare questo nuovo polo che pone al centro valori fondamentali come la rigenerazione, la sostenibilità e l’innovazione, confermando la nostra collaborazione con Kerakoll, uniti dalla visione comune di un business sostenibile”, ha concluso Saraceni.