La Via Crucis vivente sfila per le strade di Frassinoro, una suggestiva rievocazione della passione di Cristo

Torna a Frassinoro, venerdì 7 aprile, la rappresentazione della Via crucis vivente messa in scena da circa 500 figuranti lungo le vie del paese. La tradizione si rinnova ogni tre anni dal 1906 coinvolgendo l’intero paese che diventa per una sera teatro nel quale vanno in scena le 14 stazioni, assieme all'iniziale quadro di Gesù nell'orto degli ulivi.

0
1158

Torna a Frassinoro, venerdì 7 aprile, la rappresentazione della Via crucis vivente messa in scena da circa 500 figuranti lungo le vie del paese. La tradizione si rinnova ogni tre anni dal 1906 coinvolgendo l’intero paese che diventa per una sera teatro nel quale vanno in scena le 14 stazioni, assieme all’iniziale quadro di Gesù nell’orto degli ulivi. Si tratta di una suggestiva rievocazione della passione e morte di Gesù Cristo, interpretata nel rito della Chiesa con immagini statiche: sono i pellegrini, infatti, a sfilare in processione lungo il tracciato, illuminato da oltre 1500 torce, per ammirare l’allestimento dei quadri raffiguranti le stazioni. “Quella della Via crucis vivente – commenta don Luca Pazzaglia, presidente del comitato organizzatore – è una tradizione molto sentita che a Frassinoro si tramanda di padre in figlio; ogni stazione, infatti, è affidata a un gruppo familiare e l’emozione coinvolge sia chi la rappresenta sia chi la guarda”. 

L’evento, inoltre, fa parte di Europassione, un’associazione internazionale che comprende le più antiche rappresentazioni storiche della Passione di tutta Italia e d’Europa e recentemente sono state avviate le pratiche per ottenere il riconoscimento dall’Unesco come patrimonio immateriale dell’umanità.  Per motivi di sicurezza, saranno sbarrati alle auto gli ingressi al paese dalle 17, dove saranno presenti le biglietterie in cui sarà possibile fare un’offerta per riuscire a coprire le spese per la realizzazione dell’evento e dove verrà dato un opuscolo con indicato: il percorso, i servizi igienici, i punti di ristoro e di assistenza sanitarie, oltre ad un servizio navetta per  raggiungere il punto di partenza della Via crucis. Alle ore 20 inizierà la celebrazione della Passione all’interno della chiesa abbaziale e sarà possibile seguirla anche all’esterno attraverso un maxi-schermo, mentre alle ore 21 partirà la processione dal sagrato dell’Abbazia, lungo le vie del paese, fermandosi davanti ad ogni stazione, in un cammino suggestivo, accompagnato dalle note dei brani tradizionali cantati dal coro della parrocchia di Frassinoro, intercalati dalla lettura del Vangelo.  Al termine le navette convergeranno verso la Piazza del Municipio ove è situato il punto di raccolta. L’iniziativa è promossa dal comitato Via crucis vivente, dal Comune e dalla parrocchia di Frassinoro.