Tornano gli appuntamenti del Caregiver Day: la cura al centro

Rialzarsi e ripartire sono le parole chiave della tredicesima edizione del Caregiver Day realizzata dalla cooperativa sociale Anziani e Non Solo, sostenuta dall’Unione dei Comuni delle Terre d’Argine, patrocinata dalla Regione Emilia Romagna, da Carer - Associazione dei Caregiver Familiari e dall’Usl di Modena.

0
469

Dopo la drammatica fase della pandemia, rialzarsi è difficile, ma è necessario ripartire facendo tesoro dell’accaduto, rispondendo alle esigenze emerse, ripensando i servizi e riconoscendo il ruolo chiave dei Caregiver familiari nel supporto assistenziale. 

Attraverso il Caregiver Day, manifestazione giunta alla tredicesima edizione, gli organizzatori – Cooperativa sociale Anziani e Non Solo, sostenuta dall’Unione dei Comuni delle Terre d’Argine, patrocinata da Regione Emilia Romagna, Carer – Associazione dei Caregiver Familiari e Ausl di Modena – intendono dare voce e opportunità di confronto ai protagonisti della cura allo scopo di costruire insieme una nuova dimensione di welfare in grado di coniugare responsabilità familiari con responsabilità sociali, bisogni assistenziali a lungo termine con conciliazione e ripartizione della cura.

L’edizione si sviluppa, dall’ultima settimana d’aprile fino alla fine di maggio, nella forma definita “ibrida” cioè sia con incontri in presenza che in modalità remota per rispondere a una richiesta di partecipazione di familiari e operatori che proviene anche da fuori regione. Attraverso il nutrito cartellone di incontri si affronteranno temi cruciali per organizzare una risposta innovativa e di qualità alla domanda di sostegno di chi si prende cura di una persona cara.

PROGRAMMA

Sostenere la resilienza del caregiver attraverso la narrazione (Venerdì 21 aprile, alle 15,30, presso il Centro sociale Bruno Losi e in collegamento da remoto);

Rafforzare la capacità di accompagnare verso il fine vita (Venerdì 5 maggio, alle 15,30, in videoconferenza);

Malattia ed etica della cura: responsabilità individuali, legami familiari, ruolo della comunità e formazione sociale alla cura – Lezione magistrale del Professore Ivo Lizzola (Venerdì 12 maggio, alle 15,30, in modalità remota);

Una nuova residenzialità: progetti ed interventi per sostenere gli anziani e i loro caregiver (Venerdì 19 maggio alle 15,30 in modalità remota);

Coprogettare le risposte ai bisogni di chi si prende cura: world cafè (Sabato 27 maggio, alle 15,30, presso la Casa del Volontariato). 

Ne parleranno insieme ai Caregiver Familiari: Esperti e Docenti universitari, Amministratori pubblici, Operatori sociali e sanitari.

Verranno messe a confronto esperienze locali, regionali, nazionali ed europee con l’obiettivo di contribuire a risposte efficaci e inclusive ai crescenti bisogni di cura. Per fare della cura la resina che tiene insieme con competenza e resilienza la rete che sostiene i bisogni della componente più fragile della cosiddetta società dell’invecchiamento. 

Segreteria organizzativa:  059-645421 – info@anzianienonsolo.it