Alessandro Zanoli segna il primo gol carpigiano in Serie A

Non smette di stupire il carpigiano Alessandro Zanoli. Una parabola ascendente, iniziata nelle giovanili dell’ex Carpi FC 1909 per poi proseguire, seguendo il suo mentore Cristiano Giuntoli, in quella Napoli nella quale trovò in mister Luciano Spalletti l'allenatore con il coraggio e l'intuito giusto per lanciarlo nel calcio che conta.

0
1360

Non smette di stupire il carpigiano Alessandro Zanoli. Una parabola ascendente, iniziata nelle giovanili dell’ex Carpi FC 1909 per poi proseguire, seguendo il suo mentore Cristiano Giuntoli, in quella Napoli nella quale trovò in mister Luciano Spalletti l’allenatore con il coraggio e l’intuito giusto per lanciarlo nel calcio che conta. Fra i primi calci nel settore giovanile biancorosso e l’esordio nella massima serie – datato 21 ottobre 2021 alla Dacia Arena di Udine – un positivo anno di crescita nel Legnago di mister Massimo Bagatti, che per primo fra i pro vede in lui, citando testualmente, “un motore fuori da fuoriserie”. 

Un lungo peregrinare che lo ha portato – dopo un altro esordio, questa volta in Champions League in casa dei lanceri dell’Ajax – a scegliere coraggiosamente di salutare la Napoli da corsa scudetto per tentare di aiutare una nobile decaduta con la Sampdoria nella spericolata e complicatissima impresa salvezza. Uomo di corsa, sacrificio ma anche qualità, Zanoli ha assaporato – domenica scorsa nella fondamentale vittoria interna nello scontro diretto interno contro il Verona – la gioia irrefrenabile del primo gol in Serie A. Con questo primo sigillo il giovane esterno classe ‘2000 si iscrive a una lista di pochissimi nativi della Città dei Pio ad aver apposto la propria firma nella massima serie: prima di lui solo Amleto Frignani, Salvatore Lanna e Federico Casarini.

Enrico Bonzanini