Energica Motor Company, premio fisso per tutti i dipendenti di 500 euro l’anno

L’accordo prevede un premio fisso per tutti i dipendenti di 500 euro su base annua, aumento delle diarie sulle trasferte, mensa con quota a carico azienda, welfare aggiuntivo tra cui buoni benzina, psicologo e fisioterapista aziendali e altre convenzioni, l’avvio di un’academy sulla formazione specifica. Per l’azienda scatta l’impegno di assunzione di tutti i contratti a termine dal tredicesimo mese di anzianità.

0
1313

I lavoratori di Energica Motor Company, azienda di Soliera di circa 140 dipendenti leader mondiale nella produzione di moto elettriche, hanno votato all’unanimità l’ipotesi d’intesa che è stata siglata il 26 gennaio da Fiom-Cgil, Rsu, azienda e consulente aziendale.

L’accordo prevede un premio fisso per tutti i dipendenti di 500 euro su base annua, aumento delle diarie sulle trasferte, mensa con quota a carico azienda, welfare aggiuntivo tra cui buoni benzina, psicologo e fisioterapista aziendali e altre convenzioni, l’avvio di un’academy sulla formazione specifica. Importante anche il capitolo sulla precarietà dove per l’azienda scatta l’impegno di assunzione di tutti i contratti a termine (interinali compresi) dal tredicesimo mese di anzianità.

“Siamo soddisfatti – commenta Manuele Pelatti sindacalista Fiom-Cgil Carpi – per questo primo accordo. Poco più di un anno fa, a seguito delle prime assemblee sindacali è emersa la voglia da parte di lavoratrici e lavoratori, che hanno una media che non supera i 30 anni di età di indire da subito le elezioni della Rsu, da lì è partito un percorso di confronto costante e costruttivo con la direzione e la consulente aziendale che ha portato a un ottimo risultato”.

Il 2023 sarà inoltre un anno molto importate per l’azienda sotto il punto di vista delle vendite, in quanto ci si aspetta un incremento notevole sul numero di moto prodotte (circa il 98% di queste andrà all’estero) e proprio nel corso di quest’anno verranno svolti incontri per individuare gli indicatori del PdR da mettere in campo dal 2024.