Liceo Fanti, la scuola oltre la scuola con la Settimana sperimentale

La settimana sperimentale, che va dal 23 al 28 gennaio, è un periodo nel quale gli studenti del Liceo Fanti si dedicano ad esperienze poco conosciute e utili per acquisire nuove capacità e conoscenze.

0
429
Sara Crimi insieme alla dirigente scolastica del Liceo Fanti, Alda Barbi

Una settimana sulla neve, laboratori di fisica e ottica con studentesse del MIT – Massachussets Institute of Technology, un gemellaggio con le scuole del Kenya, una lezione sulla storia dell’Europa e un collegamento con l’UE… Queste e molte altre sono le attività a disposizione degli studenti del Liceo Fanti durante la Settimana sperimentale dal 23 al 28 gennaio. Sei giorni di pausa dallo studio di cui possono approfittare gli studenti per recuperare le materie che hanno lasciato indietro durante l’anno o mettersi avanti per le verifiche successive. Sono tenuti ad andare comunque a scuola, dove sono proposte numerose attività, diverse per ciascuna classe: approfondimenti sul tema della Shoah, laboratori con la stampante 3D e di realtà virtuale che verranno riproposti ai bambini in occasione del Carnevale di Venezia, esperimenti scientifici (a carattere ludico), attività di scrittura creativa in lingue diverse, simulazioni dei test di ammissione all’università. 

Si farà scuola anche fuori dalle pareti scolastiche: per i ragazzi di terza la settimana NeveAmica a Folgaria dopo tre anni di sospensione, il gemellaggio attraverso la FAO – Organizzazione nazione unite per l’alimentazione e l’agricoltura con studenti del Kenya per il progetto Youth Climate; previste anche uscite sul territorio e, per le classi quinte, il Progetto VOLO sul volontariato civile. Nell’ambito degli incontri, da segnalare quello con Sara Crimi, una delle quattro traduttrici del libro Spare del principe Harry: il 24 gennaio ha parlato della sua esperienza, dei requisiti che occorre avere per poter iniziare e di come ci si organizza per lavorare in gruppo in tempi piuttosto stretti come nel suo caso. Esperti di Filosofia e comunicazione e studenti di UNIMORE affronteranno poi le tematiche dell’orientamento universitario. Infine, due studentesse del MIT, famosissima università di Boston, faranno esperimenti nell’ambito della fisica e dell’ottica e prepareranno i liceali alle Debate Competitions. E’ una settimana sempre molto attesa, ricca di esperienze innovative e originali che permettono agli studenti di acquisire ulteriori competenze in vari ambiti e sollecitare nuove passioni. Passioni che, spesso, portano lontano. 

Giada Druda