Marcus e Corrada adottati da Garc

"Corrada è cieca e sorda mentre Marcus ha un carattere particolare: per loro è più difficile un futuro in una famiglia. Così li abbiamo adottati noi!” racconta Linda Garzetta.

0
915

L’idea è nata in cortile durante una chiacchierata tra Linda Garzetta e Fabrizio Fasulo, poi condivisa con la direzione che ha dato la sua approvazione: da ieri sono stati sistemati due grandi contenitori nel cortile di Garc per la raccolta di beni destinati al canile e al gattile. “Da sempre c’è chi porta qualcosa per le necessità delle due strutture carpigiane ma con questo progetto ci siamo meglio strutturati – conferma Linda, volontaria per tanti anni in canili – per fare diventare Marcus e Corrada, il cane e il gatto di Garc. Corrada è cieca e sorda mentre Marcus ha un carattere particolare: per loro è più difficile un futuro in una famiglia. Così li abbiamo adottati noi!”.

Anche un piccolo gesto può essere sufficiente ad esprimere rispetto per gli animali che contribuiscono “a un mondo pieno di sentimenti e di amore incondizionato: sono esseri speciali che non sanno parlare, ma riescono ad esprimere ciò che sentono. Spesso tutto ciò si ferma dentro una gabbia. Non sapevo quale sarebbe stato il riscontro ma ci abbiamo provato!”.

Dentro ai contenitori in cortile sarà possibile portare tutto ciò che può servire agli animali per affrontare l’abbassarsi delle temperature e  per vivere con gioia il periodo delle feste. “Gli ospiti del canile hanno bisogno di: cibo umido per cane, vecchie coperte, lenzuola e asciugamani, soprattutto per tenere all’asciutto cuccioli e nonnini. Gli ospiti del gattile hanno bisogno di cibo secco e umido per gatti”.

Per Linda, questo potrebbe essere solo il primo passo di un percorso e la speranza è che altre aziende possano promuovere iniziative di questo tipo perché “ti fanno sentire parte di un gruppo che guarda al presente e al futuro con lo stesso sguardo. In Garc è importante non dimenticare che i sentimenti verso gli esseri più indifesi sono un valore da preservare”.