Rave, proseguono operazioni per messa in sicurezza dell’area

Nel padiglione di via Marino è stata spenta la musica, mentre si fa più intenso il deflusso dei raver. 

0
302

Proseguono i servizi di messa in sicurezza dell’area interessata dal raduno illegale, con una cinturazione a medio e largo raggio. Tutta la zona è vigilata dall’alto dall’elicottero della Polizia di Stato, che sta monitorando anche gli snodi della viabilità stradale e autostradale. 

Nel padiglione di via Marino è stata spenta la musica, mentre si fa più intenso il deflusso dei raver.  Alcune uscite del capannone sono state interdette a causa di strutture pericolanti. L’azione di polizia è stata preceduta da un’attività di mediazione e informazione dei destinatari visti i correlati profili di incolumità pubblica, affinchè l’uscita dalla struttura avvenga con calma ed in modo responsabile per la sicurezza di tutti.  

 

Dall’inizio delle operazioni, identificati altri 310 raver in uscita e 35 veicoli. Rinforzati i servizi nella limitrofa area fiere, dove gli afflussi di visitatori proseguono regolarmente.