Al Museo con i Classici: i grandi testi letterari al Museo Monumento al Deportato

Con Simone Maretti un viaggio nei classici della letteratura, italiana e internazionale. Si inizia domenica 9 ottobre, alle 17, da Il giardino dei Finzi-Contini, capolavoro di Giorgio Bassani, per il primo appuntamento con l’accompagnamento straordinario della musica.

0
246
Simone Maretti e Simone Di Benedetto

Sarà Il giardino dei Finzi-Contini, capolavoro del ferrarese Giorgio Bassani, il romanzo con cui prenderà il via, domenica 9 ottobre, alle 17,  Al Museo con i classici, la nuova rassegna promossa dalla Fondazione Fossoli, che si svolgerà una volta al mese, fino a giugno, presso il Museo Monumento al Deportato di Carpi.

A guidare gli spettatori in questo viaggio tra le pagine dei grandi romanzi sarà il narratore Simone Maretti, il quale racconterà 9 grandi classici della letteratura, italiana e straniera leggendone parti integrali. Maretti darà corpo alle parole di un classico della letteratura – italiana e straniera – alternando la narrazione della vicenda alla lettura integrale del testo.

La rassegna Al Museo con i classici si propone di ospitare all’interno del Museo storie – che hanno, appunto, già passato il vaglio della classicità – in qualche misura legate ai temi intorno ai quali il museo stesso è stato pensato e realizzato. Al contempo, il pubblico si troverà a fruire di storie che non hanno relazione – almeno all’apparenza – col museo e la sua specifica connotazione: niente di strano. La chiave di lettura è semplice: ogni storia che possa definirsi classica ha diritto di cittadinanza all’interno di un museo. Poiché storie e spazi museali condividono un medesimo obiettivo: offrire allo spettatore la possibilità concreta di ri-conoscersi, di ri-trovarsi.

Insieme alla voce di Simone Maretti, il 9 ottobre, ci sarà Simone Di Benedetto al violoncello elettrico.

La partecipazione è gratuita, con prenotazione obbligatoria scrivendo all’indirizzo e-mail info@fondazionefossoli.it.