I colori curano, scopri come!

Guadagnare la salute con le proprietà dei frutti dell’autunno è il titolo dell’incontro che si terrà giovedì 20 ottobre, alle 20,30, presso il Centro Sociale Loris Guerzoni di via Genova, 1. Il focus dell’intervento del dottor Ruggero Alberto Consarino, ginecologo e omeopata, sarà su alimentazione e stile di vita mentre l’artista e arte terapeuta Alberta Pellacani condurrà un’esperienza guidata di acquerello sull’atmosfera delle stagioni nei colori. Un binomio innovativo il cui obiettivo è quello di far ritrovare - o mantenere - il benessere psicofisico attraverso due approcci tanto differenti quanto convergenti, ovvero la scienza medica e l’arte. Leggi come partecipare.

0
1096
Alberta Pellacani e Ruggero Consarino

Il ritmo delle stagioni nella salute e nei colori. E’ questo il titolo dell’innovativo percorso a due creato dal dottor Ruggero Alberto Consarino, ginecologo e omeopata e dall’artista e arte terapeuta in formazione presso la Scuola Stella Maris di Bologna, Alberta Pellacani. Uniti anche nella vita, i due professionisti nel corso di quattro incontri, uno per ciascuna stagione e inseriti nel programma dell’Università per La Libera Età Natalia Ginzburg, racconteranno come ritrovare – o mantenere – il proprio benessere psicofisico attraverso due approcci tanto differenti quanto convergenti nel raggiungimento di un obiettivo comune, ovvero la scienza medica e l’arte.

Johann Wolfgang von Goethe, teorico dei colori sosteneva che Colui che possiede scienza e arte ha anche la religione; chi non possiede né l’una né l’altra si contenti pure della religione. “Creare un percorso di salute – spiega Alberta Pellacani – che insegni non solo ad adottare un corretto stile di vita ma anche a sentire interiormente il colore, a riscoprire l’arte come alleata in grado di accompagnare le persone sulla via della guarigione, è come aprire una porta sulla parte più profonda di noi stessi. L’essere umano non è fatto solo di carne ma vive di bellezza, di arte. Riscoprire questo anelito alla spiritualità può contribuire a farci star bene”.

Il primo appuntamento, dal titolo Guadagnare la salute con le proprietà dei frutti dell’autunno, si terrà giovedì 20 ottobre, alle 20,30, presso il Centro Sociale Loris Guerzoni di via Genova, 1.

Il focus dell’intervento del dottor Consarino sarà su alimentazione e stile di vita mentre Alberta Pellacani condurrà un’esperienza guidata di acquerello sull’atmosfera dei colori.

“Col tempo abbiamo perso, quasi senza accorgercene, quella abilità di distinguere il processo di cambiamento che avviene in natura con il susseguirsi delle stagioni. Per riequilibrare la nostra salute – spiega il dottor Consarino –  è fondamentale riappropriarci di quella condizione, seppure in modo lento e progressivo, e lo possiamo fare attraverso l’alimentazione. Oggi il paradosso è che prendiamo un sacco di farmaci per mantenere il privilegio di mangiar male, di avere a tavola abitudini errate e così ci siamo ammalati di sindrome metabolica, di ipertensione, di obesità, di diabete… Pare che modificare le proprie abitudini alimentari ci costi moltissimo ma imparare a nutrirci nel modo corretto e secondo la stagionalità dei prodotti della terra è indispensabile per mantenersi in salute. Durante i quattro incontri di questo ciclo cercherò di risvegliare, con leggerezza, l’interesse dei partecipanti proprio verso i cibi che le stagioni offrono affinché, ciascuno possa ricominciare a vivere secondo il ritmo della natura, oggi più sfumato anche per nostre negligenze. Sarà anche l’occasione per ricordare – e recuperare – le tradizioni della nostra terra e per ribadire l’importanza di dedicarsi a una sana e costante attività fisica all’aria aperta proprio per riavvicinarci alla bellezza dell’ambiente che ci circonda”. E dalla scienza si passerà poi all’arte.

L’Arteterapia del colore a indirizzo antroposofico proposta dalla Scuola Stella Maris di Bologna dove Alberta si sta formando da tempo, affonda le proprie radici nel pensiero del filosofo Rudolf Steiner e trova forza in un approccio non-verbale che promuove la salute, favorisce il riequilibrio e una condizione di pienezza psico-fisica. Il fare pittorico diviene, secondo questo metodo, un’esperienza attraverso cui risanarsi.

“I colori – sottolinea Alberta Pellacani – sono Esseri, con proprie forze vitali, spirituali e, attraverso l’esperienza dell’acquerello guidato costituiscono un valido aiuto per acquisire maggiore consapevolezza di sé. Ognuno di noi vive seguendo un ritmo, quello scandito dai giorni, dalle settimane, dalle stagioni… i colori cambiano intorno a noi, essi sono armonizzazione e nutrimento della nostra psiche e dei nostri processi vitali. Facendo questa esperienza artistica si entra in profondità e si impara a sentire meglio tale ritmo. La carezza della setola sul foglio diventa una sorta di carezza dell’anima”. Guidati da Alberta i partecipanti (al massimo una decina di adulti) passo dopo passo osserveranno il processo creativo, ciò che accade sulla carta, la manifestazione del colore, le sfumature che emergono, gli equilibri tra pieni e vuoti, luce e tenebra.

“L’azione del colore è quella di nutrire, l’Io si risana, in silenzio. Quella che compiremo è a tutti gli effetti una meditazione del colore”.

L’autunno ci restituisce frutti zuccherini, carichi del calore accumulato durante l’estate, i loro colori caldi e aranciati saranno trasposti sulla carta, “per entrare così in contatto con l’atmosfera di una stagione che, spesso, porta con sé un senso di malinconia. Noi la rileggeremo in chiave positiva e impareremo nei colori che mutano e nella stagione che viviamo. Perché i colori curano, facendoci riprendere coscienza del nostro Io più autentico a da cui, in questi tempi tanto complessi e disumanizzanti, non possiamo più prescindere”.

ISCRIZIONI E INFORMAZIONI – Università per La Libera Età Natalia Ginzburg – Via Peruzzi 22, Carpi Lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9:30 alle 11:30 – 059 652320 – unilibera@tiscali.it 

Jessica Bianchi