L’autismo al centro del convegno organizzato dalla Coop Nazareno

Autismo, altruismo e alterità. E’ questo il titolo del convegno inserito nel calendario di eventi del Festival delle Abilità differenti che si terrà sabato 1° ottobre, a partire dalle 10, all’Auditorium San Rocco, e che vedrà come i relatori il neuropsichiatra Franco Nardocci e lo psicologo e direttore del Dipartimento delle Disabilità alla Fondazione Istituto Ospedaliero di Sospiro, Serafino Corti, moderati da Sergio Zini, presidente della Cooperativa Nazareno.

0
249
lo psicologo e direttore del Dipartimento delle Disabilità alla Fondazione Istituto Ospedaliero di Sospiro, Serafino Corti

Autismo, altruismo e alterità. E’ questo il titolo del convegno inserito nel calendario di eventi del Festival delle Abilità differenti che si terrà sabato 1° ottobre, a partire dalle 10, all’Auditorium San Rocco, e che vedrà come i relatori il neuropsichiatra Franco Nardocci e lo psicologo e direttore del Dipartimento delle Disabilità alla Fondazione Istituto Ospedaliero di Sospiro, Serafino Corti, moderati da Sergio Zini, presidente della Cooperativa Nazareno. “Uno spettro si aggira per l’Europa, quello dell’autismo. Le potenze del mondo psichiatrico, educativo e farmacologico – commenta il presidente Zini – si sono alleate in una caccia spietata a questo spettro. L’autismo è ormai riconosciuto come potenza da tutte le potenze istituzionali. È ormai tempo che gli autistici espongano apertamente a tutto il mondo il loro modo di vedere, i loro scopi, le loro tendenze e che alle fiabe delle interpretazioni professionali contrappongano un manifesto della neuro-diversità (da Metodologie emancipative nella ricerca sulla neuro-diversità). Noi crediamo che la ricerca di un dialogo che, nella nostra esperienza è difficile ma non impossibile, sia la strada maestra per rivalutare l’idea diffusa di dover combattere questo spettro. Ecco che quindi, l’altro, entra in gioco chiamando in causa e ridefinendo la concezione stessa di alterità e di altruismo: il dialogo, la relazione, il rapporto umano rappresentano la chiave di volta essenziale alla maturazione della psiche di ciascun soggetto nel corso del tempo”.   

il neuropsichiatra Franco Nardocci

L’ingresso è gratuito ma con l’obbligo di prenotazione su:www.festivalinternazionaleabilitadifferenti.it o telefonicamente al 340 124 6615 (no SMS) esclusivamente il lunedì e il venerdì dalle 16,30 alle 19,30 e il sabato dalle 10 alle 13.