Al Centro socio-riabilitativo Belchite è nati Il Giardino dei Sensi

Inaugurato questa mattina Il Giardino dei Sensi, spazio verde con atelier sensoriale realizzato a conclusione del progetto di riqualificazione del giardino del Centro socio-riabilitativo Belchite di Carpi. Il centro è presente sul territorio da oltre 40 anni e attualmente può ospitare fino a 22 utenti, persone giovani e adulte con disabilità tra i 18 e i 65 anni.

0
636

Inaugurato questa mattina Il Giardino dei Sensi, spazio verde con atelier sensoriale realizzato a conclusione del progetto di riqualificazione del giardino del Centro socio-riabilitativo Belchite di CarpiLa riqualificazione del giardino è stata realizzata con il contributo del Comune di Carpi (presenti questa mattina il sindaco Alberto Bellelli e l’assessore Tamara Calzolari) e della Fondazione Cassa di Risparmio CarpiA fare gli onori di casa il presidente di Gulliver, Massimo Ascari e la coordinatrice del centro Belchite Elena De AngelisIl Centro Socio – Riabilitativo Diurno Belchite del Comune di Carpi é gestito da Gulliver cooperativa sociale in regime di accreditamento socio-sanitario con Unione Terre d’Argine e Azienda Usl di Modena Distretto di Carpi.

Il centro è presente sul territorio da oltre 40 anni e attualmente può ospitare fino a 22 utenti, persone giovani e adulte con disabilità tra i 18 e i 65 anni. E‘ aperto 230 giorni complessivi all’anno da lunedì a venerdì.

La proposta educativa del centro ha come principale finalità il benessere della persona attraverso la promozione di una migliore qualità di vita intesa come diritto di cittadinanza ed espressione dei propri bisogni. Il centro diurno attiva interventi finalizzati alla crescita personale, all’autodeterminazione, alla salute psicofisica, alle relazioni interpersonali e all’inclusione sociale. Il centro lavora secondo il progetto educativo individuale elaborato per ogni singola persona in accordo e continuità con il progetto di vita e di cura previsto dai servizi sanitari e sociali, prevedendo interventi socio riabilitativi personalizzati e favorendo lo sviluppo delle abilità personali e di partecipazione sociale. Si lavora sulle autonomie, potenzialità, sviluppo di ogni utente, cercando di sviluppare attraverso un percorso di autodeterminazione e raggiungimento di tali obiettivi. Le attività proposte rispondono ai bisogni e agli interessi espressi dagli utenti.