Caro bollette, gli impianti sportivi carpigiani sono a rischio?

A domandarselo è Giulio Bonzanini, segretario e capogruppo della Lega Carpi che sul tema interroga l’Amministrazione Comunale.

0
1273

Caro bollette, gli impianti sportivi carpigiani sono a rischio? A domandarselo è Giulio Bonzanini, segretario e capogruppo della Lega Carpi che sul tema interroga l’Amministrazione Comunale.

“Alla luce dei rincari di queste settimane, divenuti ormai insostenibili con costi più che raddoppiati rispetto all’anno precedente, come Lega Carpi abbiamo deciso di depositare un’interrogazione per chiedere all’Amministrazione se l’apertura e le attività della nostra piscina comunale e degli altri impianti sportivi possano essere garantiti nei prossimi mesi e se siano in programma eventuali sostegni da rivolgere allo sport e all’associazionismo locale. Dopo le recenti notizie di chiusure e ridimensionamento dei servizi offerti da attività e associazioni sportive, anche la nostra città rischia infatti di essere travolta dal peso di costi energetici insostenibili per molti impianti, sia pubblici che privati. Un fardello che si aggiungerebbe a due anni di chiusure e restrizioni che hanno già pesantemente vessato il settore”. 

Lo sport rappresenta non solo un valore essenziale per garantire benessere psico-fisico e una miglior salute personale, bensì un settore trainante capace di generare indotto, fornendo lavoro a centinaia di persone, senza il cui impegno si esaurirebbe un importante valore aggiunto per la nostra comunità. 

“Un campanello d’allarme – conclude Bonzanini – che non può quindi essere ignorato dalla politica locale, mettendo in campo tutto il sostegno e gli aiuti possibili per sostenere un settore fondamentale per la nostra città”.