Il Liceo Fanti conquista il Leone d’Argento a Venezia

Il cortometraggio Esercizi di stile realizzato al Liceo Fanti di Carpi dalla classe 4K (a.s. 2020-20211) e diretto dal professor Paolo Dall’Olio riceverà il premio Leone d’Argento per la creatività a Venezia.

0
969

“L’intenzione di realizzare un cortometraggio con un’intera classe del Liceo Fanti – spiega il professor Paolo Dall’Olio, ideatore e regista dell’iniziativa – è nata in ottemperanza alla richiesta del MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca circa la definizione dei percorsi per il conseguimento di competenze trasversali e per lo sviluppo della capacità di orientarsi nella vita personale e nella realtà sociale e culturale degli studenti”. Il progetto, dalla durata triennale e facente parte di un più ampio programma del Liceo, denominato Fantorizzonti, Cinema per la scuola, è nato nell’anno scolastico 2019-2020 per la classe 3K dell’indirizzo linguistico con il proposito di introdurre gli studenti nel mondo dello spettacolo. 

“Inizialmente, in sede di discussione con il Consiglio di classe, si era deciso di rappresentare la commedia Il cappello di paglia di Firenze di Eugene Labiche ma dopo le prime prove di gruppo, nel febbraio 2020, si dovette interrompere l’attività a causa del lockdown subentrato in seguito al diffondersi della pandemia. Proprio durante quel drammatico periodo di isolamento – prosegue il professore – mi è nata l’idea di realizzare un testo che permettesse di lavorare con un solo alunno-attore anche prescindendo dal contatto diretto, ossia servendomi della didattica a distanza: Esercizi di stile di Raymond Queneau pareva fatto apposta”. 

In seguito anche al Consiglio di classe, coordinato dalla professoressa Maura Bergonzoni, è sembrato il testo giusto e soprattutto è parsa idonea la sua realizzazione attraverso una ripresa cinematografica. La fiducia e la lungimiranza riposte dalla Dirigente del Liceo Alda Barbi nel nuovo progetto e il finanziamento del Ministero della Cultura e del Ministero dell’Istruzione CIPS (Cinema e Immagini per la Scuola) ne hanno poi permesso la realizzazione. 

Ma cos’è Esercizi di stile? “Un episodio di vita quotidiana, di sconcertante banalità, e novantanove variazioni sul tema – scriveva Umberto Eco, traduttore di quasi tutte le variazioni del testo utilizzato – in cui la storia viene ridetta mettendo alla prova tutte le figure retoriche, i diversi generi letterari (dall’epico al drammatico, dal racconto gotico alla lirica giapponese), giocando con sostituzioni lessicali, frantumando la sintassi, permutando l’ordine delle lettere alfabetiche… Un effetto comico travolgente… che può essere utilizzato per fini didattici”.

Dai primi mesi del 2021, quando la classe frequentava il quarto anno del liceo, dopo la lettura in classe del testo di ascendenza surrealista, ogni studente e ogni studentessa, ha scelto la variazione che sentiva più congeniale, poi, dopo tre mesi di prove e mediante le opportune scelte registiche, scenografiche, di abito, trucco e parrucco, si è giunti alla ripresa e al montaggio del tema e di una trentina di variazioni, almeno una per alunno e alunna, operazioni, queste ultime, attuate da Carlotta Po, ex studentessa del Fanti e ora operatrice cinematografica di professione.

L’attività ha visto una mirabile collaborazione tra l’insegnante e tutto il gruppo-classe che, rispettoso, scrupoloso e sempre entusiasta circa il lavoro a ogni tappa, è sempre più ‘cresciuto’ nel senso di responsabilità e consapevolezza delle proprie capacità e abilità, in modo piacevole e divertente. “E’ una grande soddisfazione – conclude il professor Paolo Dall’Olio – ricevere un Leone d’argento, premio tanto prestigioso, per la realizzazione di un cortometraggio: è il riconoscimento, che ci rende felici, di un lavoro corale ben organizzato e creativo! Ai ragazzi e alle ragazze della 5K, di recente uscita dal Liceo Fanti dopo aver sostenuto l’Esame di Maturità 2022, tutto il mio affetto e la mia gratitudine per aver dato corpo a questo ambizioso e complesso progetto. Grazie dunque a: Gaia Lucia Allorini, Alice Ascari, Federico Barbi, Chiara Barbieri, Matilde Battini, Marta Bellodi, Eugenia Bertacchini, Caterina Borsari, Nicolas Capozzi, Francesca Catellani, Teresa Di Maio, Lorenzo Diana, Anna Cecilia Ferorelli, Francesca Forlani, Giulia Gamba, Sara Gentile, Nicole Ligabue, Ludovica Longhi, Arianna Losi, Giulia Nitti, Gaia Rondini, Simone Santella, Benedetta Severi, Beatrice Maria Tadolini, Tommaso Vacalebre, Giada Vandelli, Alice Vicenzi e Silvia Zanotti”.

Non è la prima volta che il Liceo Fanti ritira questo importante premio: nel 2019 un precedente cortometraggio ricevette un primo trofeo Leone d’Argento. Se è vero il detto Non c’è il due senza il tre… avanti dunque e che la tradizione continui!

J.B.