Matteo Berrettini gioca coi bambini al Club La Meridiana di Casinalbo

Giocare a tennis con Matteo e Jacopo Berrettini sul campo centrale del Club La Meridiana di Casinalbo. È il piccolo sogno che ieri pomeriggio hanno realizzato una ventina di bambini e ragazzi nell’ormai tradizionale appuntamento con Gioca con il Campione: un momento che il Club ogni anno organizza durante lo svolgimento del Memorial Fontana per dare la possibilità ai più piccoli di giocare e divertirsi con i campioni che partecipano al torneo internazionale.

0
559

Giocare a tennis con Matteo e Jacopo Berrettini sul campo centrale del Club La Meridiana di Casinalbo. È il piccolo sogno che ieri pomeriggio hanno realizzato una ventina di bambini e ragazzi nell’ormai tradizionale appuntamento con Gioca con il Campione: un momento che il Club ogni anno organizza durante lo svolgimento del Memorial Fontana per dare la possibilità ai più piccoli di giocare e divertirsi con i campioni che partecipano al torneo internazionale.

E quest’anno i fratelli Berrettini hanno voluto fare davvero un regalo speciale ai piccoli tennisti, inconsapevoli della presenza di Matteo e Jacopo.

Matteo Berrettini, numero 11 del Ranking Atp Mondiale, sta trascorrendo qualche giorno di allenamenti, insieme a Jacopo e al coach Vincenzo Santopadre, ospite della Meridiana e ha accolto l’invito dell’organizzazione a passare un po’ di tempo con i bambini sul campo da tennis. E’ stata naturalmente una grande festa a sorpresa: i bambini accompagnati dai maestri e dagli istruttori del Club La Meridiana hanno potuto “palleggiare” con Matteo e Jacopo, hanno scherzato con loro e hanno anche giocato anche qualche “punto”. 

I fratelli Berrettini sempre disponibili, sorridenti e spontanei, ancora una volta si sono dimostrati “Campioni” non solo di tennis.

Dopo le foto di rito le consigliere del Club La Meridiana, Elisabetta Vaccher e Samantha Passardi ringraziando i due atleti per la straordinaria disponibilità e simpatia hanno consegnato loro una litografia che riproduce la storica villa Giovanardi sede del Club e una confezione di aceto balsamico di Modena prodotto all’interno del sottotetto della dimora storica.