La struttura di Petermar andrà ad Unimore per la didattica e la ricerca sul clima

Come avevamo annunciato nelle scorse settimane il Comune ha finalmente autorizzato la concessione della sede Petermar di via Remesina Esterna a Unimore, prevedendone gli indirizzi, in virtù del protocollo a tre stipulato nel luglio 2021 con Aimag: un atto che avvia, dopo oltre un decennio, il Petermar, il Parco Eco-Tecnologico per il Recupero di Materia ed energia dai Rifiuti.

0
866

Come avevamo annunciato nelle scorse settimane il Comune ha finalmente autorizzato la concessione della sede Petermar di via Remesina Esterna a Unimore, prevedendone gli indirizzi, in virtù del protocollo a tre stipulato nel luglio 2021 con Aimag: un atto che avvia, dopo oltre un decennio, il Petermar, il Parco Eco-Tecnologico per il Recupero di Materia ed energia dai Rifiuti.

“Restano da perfezionare, nelle prossime settimane, – spiega Riccardo Righi, assessore ad Ambiente e transizione ecologica – gli atti di concessione e da sottoscrivere il contratto attuativo, guardando al subentro delle attività dopo una manutenzione straordinaria già programmata: l’obbiettivo è inaugurare in autunno”.

La struttura sarà a servizio del territorio e degli enti costituenti il Consiglio del Parco: fra le attività didattiche previste, visite d’istruzione, seminari, tirocini ed attività progettuali; poi interventi formativi per le secondarie di primo e secondo grado, interventi a carattere divulgativo rivolti a cittadini e studenti, master universitari di secondo livello inerenti la transizione energetica e le fonti rinnovabili, seminari e congressi scientifici del settore dell’efficienza energetica, le fonti rinnovabili, l’idrogeno verde e l’economia circolare.