L’eccidio di Cibeno si celebra alla presenza dell’eurodeputata Elisabetta Gualmini

Sarà commemorata domenica 17 luglio la strage di Cibeno, perpetrata dai nazisti il 12 luglio 1944: la cerimonia del 78° anniversario si svolgerà in mattinata nel Campo di Fossoli, per l’inagibilità del poligono, e avrà come relatore ospite, insieme al Sindaco e al Presidente della Fondazione Fossoli, l’europarlamentare modenese Elisabetta Gualmini, già Vice-Presidente della Regione Emilia-Romagna.

0
215
Elisabetta Gualmini

Sarà commemorata domenica 17 luglio la strage di Cibeno, perpetrata dai nazisti il 12 luglio 1944: la cerimonia del 78° anniversario si svolgerà in mattinata nel Campo di Fossoli, e avrà come relatore ospite, insieme al Sindaco e al Presidente della Fondazione Fossoli, l’europarlamentare modenese Elisabetta Gualmini, già Vice-Presidente della Regione Emilia-Romagna.

L’eccidio di Cibeno, così detto perché avvenuto nel poligono di tiro della frazione, ebbe come vittime 67 internati politici a Fossoli, dove i tedeschi li prelevarono per portarli alla fucilazione: è la più grave strage di civili in un campo italiano durante la Seconda Guerra Mondiale. Dal 2019 l’annuale commemorazione si tiene a Fossoli perché il poligono demaniale – dove si è sempre svolta, presso il monumento dedicato – è inagibile causa l’incendio del novembre 2018.

Il programma prevede il ritrovo alle 9:30, i riti religiosi alle 9:45, e alle 10 gli interventi di Alberto Bellelli, Sindaco di Carpi; Pierluigi Castagnetti, Presidente della Fondazione Fossoli; Elisabetta Gualmini, eurodeputata. Alla cerimonia, accompagnata dal Corpo bandistico Città di Carpi, saranno presenti congiunti e discendenti delle vittime; Comuni e Associazioni parteciperanno con i gonfaloni e i labari. Domenica 17 luglio l’accesso al Campo di via Remesina Esterna sarà libero fino alle oe 12: la cittadinanza è invitata a partecipare.