Al via Seven Cup con 24 squadre e 300 giocatori tra Eccellenza, Promozione e Prima Categoria

SSD United Carpi è tornata a scandire la nostra voglia di sport estivo con SevenCup, il torneo di calcio a 7 che si sta svolgendo a San Marino di Carpi, nella sede della società.

0
390

Da splendida intuizione a canonico appuntamento di offseason. SSD United Carpi è tornata a scandire la nostra voglia di sport estivo con SevenCup, il torneo di calcio a 7 che si sta svolgendo a San Marino di Carpi, nella sede della società.

Alla sua seconda edizione, SevenCup si dimostra la competizione per eccellenza in termini di numeri e talento: al via 24 squadre con più di 300 giocatori tra Eccellenza, Promozione e Prima Categoria. Una fase a gironi che ha messo in scena qualità e tecnica di fronte ad un pubblico mai sazio, che per godere del torneo ha dovuto sfidare il caldo di fine giugno e gli sporadici acquazzoni estivi.

 

A proposito di caldo. Giunto alle sue fasi più bollenti, il sintetico di SSD United Carpi si prepara ora ad accogliere le 8 squadre più forti del torneo. Un mix di talento e tecnica che infiammerà i quarti di finale della SevenCup, con partenza nella serata di venerdì 1 luglio. In palio un ricco montepremi e riconoscimenti individuali ai migliori giocatori.

Squadre come YNWA PAPRIKA, PIGNATTI INTERIORS e 42042 si presentano come le gemme della competizione, potendo schierare rispettivamente i bomber Rivi, Di Clemente e Martina. Guai però a sottovalutare Odoro, Nadiri e Shijpiati della formazione TETTEGNAM, di ritorno alla SevenCup col compito di difendere il 1° posto conquistato l’anno scorso. E poi Mazzoli, Cavicchioli e Fantastico per AZIENDA AGRICOLA AZ, Bellesia e Parisi in forza a BAR ROMA ed ECO BASIC 2.0 che può permettersi si schierare la coppia Bagni-Ranieri. Semifinali e finali si disputeranno tra martedì 5 e venerdì 8 luglio.

Stoffa, qualità e ovviamente tanta voglia di divertirsi. SSD United Carpi offre questo e molto altro agli spettatori della SevenCup, grazie agli ampi spazi della società ed alle partnership che si sono formate per la realizzazione delle gare. Una rete di collaborazioni che hanno reso possibile un evento che, già alla sua 2° edizione, è molto di più di un semplice torneo di calcio a 7. Un plauso infine all’immenso lavoro dietro l’intero evento: complimenti quindi agli organizzatori, gli stessi Federico Paramatti e Vincenzo Ceci che stanno portando così in alto nel torneo ASPIRANTI MAGHI, una delle papabili alla vittoria finale.

Tutti invitati quindi alle fasi conclusive della competizione, condite da musica, cibo, bevande e tanto spettacolo. Sia in campo che fuori.