Via delle Magliaie ripulita da una quarantina di volontari

“Abbiamo raccolto circa 60 chili di spazzatura indifferenziata, 104 bottiglie di plastica, 82 di vetro e una ventina di lattine. L’area è disseminata di contenitori con ancora residui di cibo al loro interno - spiega Giuliana Galante del Gruppo Plogging per Carpi - la gente una volta mangiato, anziché gettare carta e piatti nei numerosi cestini presenti, lancia tutto a terra. I parcheggi sono un vero e proprio immondezzaio. Tra i tanti rifiuti abbandonati abbiamo scovato anche un bel mucchio di materiale edile, dal polistirolo al cartongesso”.

0
638

Domenica 19 giugno si è svolto il 1° Giro d’Italia di Plogging e Carpi naturalmente ha accettato la sfida. Il Gruppo Plogging per Carpi, insieme ai volontari dei gruppi Legambiente di Carpi, Correggio e Reggio Emilia hanno aderito alla manifestazione facendo proprio il motto Come è bello fare plogging da Trieste in giù… contemporanea rivisitazione del tormentone di Raffaella Carrà. Quella di Carpi è stata la 22esima tappa e per l’occasione i volontari, una quarantina circa, hanno ripulito le aree a ridosso dell’Old Wild Wes e via Delle Magliaie. All’appuntamento hanno partecipato anche Mario Poltronieri e Bokar Diop, rispettivamente presidenti di Legambiente Terre d’Argine e di Reggio Emilia mentre l’assessore al Verde, Andrea Artioli, ha portato un saluto ai volontari ringraziandoli per il loro prezioso contributo nel mantenere alto il decoro cittadino.

“Abbiamo raccolto circa 60 chili di spazzatura indifferenziata, 104 bottiglie di plastica, 82 di vetro e una ventina di lattine. L’area è disseminata di contenitori con ancora residui di cibo al loro interno – spiega Giuliana Galante del Gruppo Plogging per Carpi – la gente una volta mangiato, anziché gettare carta e piatti nei numerosi cestini presenti, lancia tutto a terra. I parcheggi sono un vero e proprio immondezzaio. Tra i tanti rifiuti abbandonati abbiamo scovato anche un bel mucchio di materiale edile, dal polistirolo al cartongesso”. Al termine della mattinata di grandi pulizie, tutti i partecipanti hanno ricevuto in segno di gratitudine una piccola medaglia fatta con tappi e carta riciclati.