Un salto nel medioevo con Elisabetta Tagliati e gli In Itinere Musica Medievale

La cantante carpigiana Elisabetta Tagliati è entrata a far parte del trio In Itinere Musica Medievale, lo spettacolo di musica, canto e narrazione che fa compiere un viaggio nel Medioevo tra storie e leggende in giro per l'Italia. Il primo appuntamento con Elisabetta Tagliati sarà il prossimo 23 giugno a Gropello Cairoli (PV).

0
519
Da sinistra Roberto Chiari, Elisabetta Tagliati e Chiara Mojana

Da sempre appassionata di musica, danza e costumi del passato, Elisabetta Tagliati, cantante e soprano di Carpi, è entrata a far parte del trio In Itinere Musica Medievale fondato da Roberto Chiari e Chiara Mojana: lo spettacolo di musica, canto e narrazione che fa un salto nel Medioevo per far rivivere agli spettatori le suggestioni e le atmosfere di questa misteriosa epoca storica tra amor cortese,  pellegrinaggi, miracoli e crociate con brani che variano dal sacro al profano.

Elisabetta cosa rappresenta per te far parte di questo progetto?

“Rappresenta una continuità rispetto al percorso compiuto finora. Da quindici anni faccio parte dell’associazione di danza storica “Il Saltarello” di San Possidonio e partecipo a rievocazioni storiche, ed è stato proprio partecipando a uno di questi eventi che ho conosciuto Roberto Chiari e Chiara Mojana, i fondatori di Itinere Musica Medievale.

Poi è successo che dopo anni di conoscenza e stima reciproca mi abbiano chiesto di entrare a far parte del trio, e io ho accettato molto volentieri perché so la cura e la ricerca con cui realizzano il progetto. Tra l’altro hanno vinto il prestigioso premio per la valorizzazione del patrimonio medievale Italia Medievale. Chiara è laureata in Musicologia e Roberto ha studiato strumenti ad arco e musica industana. Entrambi hanno fatto una grande opera di studio per ricreare artigianalmente gli strumenti che venivano suonati nel Medioevo”.

Cosa suonate e cantate durante lo spettacolo di In Itinere Musica Medievale?

“Roberto suona la citola, la viella, la ribeca, la lira ad arco, il tamburo e i sonagli. Chiara suona i flauti a becco, l’arpa gotica e l’arpa romanica. Io canto e interpreto brani sia sacri che profani in varie lingue: italiano, latino, provenzale…I testi delle canzoni narrano ad esempio le gesta di Riccardo Cuor di Leone, l’amor cortese, e poi ci sono i Carmina Burana e alcuni testi religiosi. Ciascuno di noi interpreta alcuni dei testi dei brani per mostrare all’ascoltatore come si esprimevano e cosa pensavano nel passato”.

Elisabetta cosa ti affascina di più del Medioevo e delle sue sonorità?

“Mi piace molto la grazia dell’amor cortese che emerge dalla danza e dalla musica medievale. E poi mi affascina la risonanza degli strumenti che è molto ampia e naturale e si combina armoniosamente con la voce e l’ambiente, senza che sia necessaria amplificazione. L’esperienza sonora è davvero piacevole, ricca anche di timbri inconsueti e arcani come un onda che scivola dall’alto verso il basso”. 

Hai altri progetti attivi?

“Continuo a lavorare con il duo Echoes & Memories, che propone dalla lirica alla musica moderna, quest’anno presente su TRC ogni settimana per la rubrica musicale del programma Caffè da Brivido, e con il trio vocale swing le Tre Civette sul Comó, di cui quest’anno ricorre il decennale. 

Inoltre, ho un progetto inedito: l’opera rock basata sul mio romanzo onirico Oltre l’Abisso: le musiche sono di Perry Magnani e abbiamo un contratto discografico con Wanikiya Record and Promotions. La nostra band è pronta per un’estate di rock”.

Il primo appuntamento di Itinere Musica Medievale con la partecipazione di Elisabetta Tagliati è in programma per il prossimo 23 giugno a Gropello Cairoli (PV).

Per informazioni: www.initineremusicamedievale.com –   initineremusici@gmail.com

Chiara Sorrentino