Arrestate due donne per furto aggravato e ricettazione e multati tre ubriachi molesti

Nel pomeriggio di sabato, la Volante è invece intervenuta in Piazza Martiri a seguito di una segnalazione alla Centrale Operativa da parte di alcuni cittadini relativa alla presenza di due persone in evidente stato di ebbrezza alcolica, che disturbavano con schiamazzi i passanti. Sono invece finite in manette due donne italiane di 34 e 40 anni, residenti fuori provincia, per i reati di furto aggravato e ricettazione in concorso.

0
753

Sono finite in manette due donne italiane di 34 e 40 anni, residenti fuori provincia, per i reati di furto aggravato e ricettazione in concorso. Le due donne, domenica, dopo aver sottratto dei capi di abbigliamento in un esercizio commerciale di Piazza Martiri, sono state subito rintracciate dalla Polizia di Stato. Con sé avevano ulteriore merce sottratta in un altro negozio del centro storico. All’esito dell’udienza di convalida dell’arresto, una delle donne è stata sottoposta alla misura cautelare dell’obbligo di firma; entrambe sono state raggiunte anche dalla misura di prevenzione del Foglio di Via obbligatorio, con divieto di ritorno nel Comune di Carpi, emesso dal Questore di Modena, per la durata di tre anni.

Nel pomeriggio di sabato, la Volante è invece intervenuta in Piazza Martiri a seguito di una segnalazione alla Centrale Operativa da parte di alcuni cittadini relativa alla presenza di due persone in evidente stato di ebbrezza alcolica, che disturbavano con schiamazzi i passanti. Gli agenti della Squadra Volante, con l’ausilio di una pattuglia dell’Arma dei Carabinieri, sono riusciti a tranquillizzare e ad allontanare i due soggetti, ai quali è stata elevata sanzione amministrativa per manifesta ubriachezza in luogo pubblico. Intorno alla mezzanotte di domenica, è stata segnalata la presenza in Piazzetta Garibaldi di un altro soggetto in stato di ebbrezza, al quale il dipendente di un locale pubblico della zona si era rifiutato di somministrare ulteriori bevande alcoliche. Gli agenti lo hanno accompagnato in Commissariato multandolo.