Un nuovo look per la libreria La Fenice

La storica libreria La Fenice, in via G. Mazzini n°15, festeggia i suoi primi trent'anni di attività con un nuovo allestimento per la vetrina e l'ingresso del negozio e un sistema di illuminazione rinnovato. Sabato 14 maggio, al mattino, una piccola sorpresa accoglierà i clienti per festeggiare insieme il nuovo look.

0
461

Dopo essere rimasta chiusa dal 2 all’8 maggio per i lavori di restyling, sabato 9 maggio la libreria La Fenice in via G. Mazzini n°15 ha riaperto i battenti presentandosi in una nuova veste più spaziosa e luminosa. Una vetrina completamente rinnovata con nuovi moduli espositivi di colore nero che hanno sostituito i precedenti bianchi, eccetto per lo spazio dedicato ai libri per bambini e ragazzi che è rimasto di colore chiaro, e un ingresso in cui fanno capolino dei nuovi espositori, pratici ed eleganti che hanno sostituito la grande struttura bianca d’un tempo. Il cambiamento ha riguardato anche le luci grazie a un accurato studio dell’architetto Andrea Cortesi che ha progettato un impianto di illuminazione a led per valorizzare al meglio ogni angolo della libreria. “Questo nuovo stile più contemporaneo che abbiamo deciso di realizzare è un modo per dire ai nostri clienti che ci siamo e ci impegniamo per continuare ad esserci in futuro” ha commentato la libraia Adele. 

La libreria La Fenice dal 2017 si è unita a braccetto con Ubik e, quest’anno, dopo il periodo difficile delle chiusure per pandemia, ha deciso di realizzare un progetto che coltivava da tempo.

“Per l’opera di rinnovo della libreria ci teniamo a ringraziare la direzione artistica di Andrea e il supporto di Ubik Librerie, l’architetto Andrea Cortesi, Salvatore, Mauro, Marco e Maurizio, Luca, Andrea e Massimiliano per le loro competenze”.

Sabato 14 maggio i librai sono pronti ad accogliere i loro clienti con una piccola sorpresa per festeggiare insieme la nuova veste della libreria La Fenice.

I festeggiamenti continueranno con gli eventi e le presentazioni finalmente in presenza. Due gli appuntamenti in programma finora: venerdì 13 maggio, alle 18,45, l’architetto e appassionato di calligrafia Stefano Righi terrà l’incontro Elogio della scrittura a partire dal libro La bellezza del segno di Francesca Biasetton; mentre mercoledì 18 maggio, alle 18,45, La Fenice ospiterà lo scrittore Paolo Colagrande che dialogherà con Alessandro Lugli per la presentazione del suo nuovo libro Salvarsi a venvera (Einaudi) che narra la storia di un gruppo di ebrei che durante la Seconda Guerra Mondiale escogitarono un piano geniale e divertente per  salvarsi la vita.

Chiara Sorrentino