Fratelli d’Italia lancia la raccolta firme contro la raccolta rifiuti porta a porta integrale

Nella raccolta firme Fratelli d’Italia chiede al Sindaco e alla Giunta di fare marcia indietro e aprire un tavolo di confronto coi cittadini e gli addetti ai lavori per discutere nuovi tempi e modalità di attuazione del servizio della raccolta dei rifiuti integrale porta a porta.

0
735

Dopo l’annuncio da parte dell’Amministrazione carpigiana di voler partire dal prossimo luglio con il porta a porta integrale e con la rimozione dei cassonetti per la raccolta di plastica e vetro, Fratelli d’Italia non ci sta e annuncia una raccolta firme capillare in tutta la città a sostegno di una mozione che verrà presentata in Consiglio Comunale dai consiglieri Arletti, Boccaletti e Santonastasio.

“Il Comune di Carpi – sostengono – ha già raggiunto dei risultati notevoli sulla differenziata e le nuove modalità non andranno a migliorarla ulteriormente, per cui FdI chiede innanzitutto le ragioni e gli obiettivi veri di tale intervento, che non sono chiari.

I cittadini vengono informati solo a cose fatte e in modo approssimativo, questo denota fretta e disorganizzazione e chi ci rimette sono le persone, come abbiamo visto in questi giorni con i disagi e la confusione dell’eco sportello per il ritiro dei sacchetti e bidoni derivanti dal fatto che Aimag non informava del passaggio.

I disagi del porta a porta integrale sono numerosi: sacrificare spazi privati, un calendario troppo rigido, la presenza di ulteriori sacchetti e bidoni sui marciapiedi soprattutto in centro storico che vanno a creare un ostacolo per pedoni e carrozzine. A questo si aggiunge l’abbandono dei rifiuti che aumenterà, generando degrado e sporcizia in città come nelle periferie.

Infine, come annunciato anche dallo stesso gestore, tale nuova modalità implica un incremento dei costi di gestione che inevitabilmente si ripercuote sui cittadini, già vessati dai rincari delle bollette.

Nella raccolta firme Fratelli d’Italia chiede al Sindaco e alla Giunta di fare marcia indietro e aprire un tavolo di confronto coi cittadini e gli addetti ai lavori per discutere nuovi tempi e modalità di attuazione del servizio della raccolta dei rifiuti integrale porta a porta, cercando di contenere il più possibile disagi e disservizi per la cittadinanza, di studiare nuove modalità e di provvedere sin da subito per ampliare gli orari dei centri di smaltimento.

Sarà possibile firmare ai banchetti di Fratelli d’Italia tutti i weekend del mese di maggio (sabato e domenica mattina) sotto il portico del grano di fronte al Comune”.