A Carpi sono arrivati 421 ucraini, ecco chi sono

Sono giovani, l’età media è di 25 anni (15 anni per i maschi e 28 per le femmine), e perlopiù donne (il 71% del totale).

0
1158

Sono scappati dalla guerra e sono arrivati sin qui: sono già 421 gli ucraini che hanno trovato rifugio a Carpi (2.878 in tutto il territorio modenese). Sono giovani, l’età media è di 25 anni (15 anni per i maschi e 28 per le femmine), e perlopiù donne (il  71% del totale). Il 90% di loro è stato sottoposto a tampone al loro arrivo e il tasso di positività al Covid è del 5%, “numeri ben al di sotto di quanto ci aspettavamo”, commenta Antonio Brambilla, direttore generale dell’Azienda Usl di Modena. Dei soggetti accolti, prosegue, “ne abbiamo vaccinati il 30%, molti infatti avevano già aderito alla campagna vaccinale anti Covid nel loro paese d’origine”. 

Per quanto riguarda invece le vaccinazioni obbligatorie ai fini della frequentazione scolastica (da quella contro la polio a quella contro il morbillo, patologie molto diffuse in Ucraina) al momento solo il 20% dei minori è stato vaccinato ma, conclude Brambilla, “stiamo ragionando su come gestire la partita unitamente a Prefettura, Questure e comuni”. Un fronte su cui non si deve assolutamente abbassare la guardia. Le malattie infettive infatti non si limitano al Covid-19.

J.B.