Una fiaccolata per la pace a Soliera lunedì 21 marzo

Il ritrovo è alle 19.45 in Piazza Lusvardi. Partecipano cittadini e associazioni.

0
358

Lunedì 21 marzo Soliera propone una fiaccolata per la pace e contro la guerra in Ucraina. Lo slogan della manifestazione riprende una frase dell’attivista e giornalista Vittorio Arrigoni, ucciso a Gaza nel 2011: Restiamo umani.

Il ritrovo è alle 19.45 in Piazza Lusvardi. Ognuno è invitato a portare con sé una bandiera per la pace, se la possiede. Il corteo si muoverà alle 20 seguendo il percorso lungo via Roma, poi a destra su via della Libertà, quindi via Matteotti,  via don Minzoni, l’ingresso in piazza Sassi e il rientro di nuovo in piazza Lusvardi. La fiaccolata sarà animata dagli scout con canzoni sulla pace e contro la guerra. È consigliato l’uso della mascherina.

Al rientro in Piazza Lusvardi, alle 20.30, sono previsti diversi interventi: quelli della signora ucraina Olga, in rappresentanza della sua comunità d’origine, del sindaco Roberto Solomita e del parroco don Francesco Preziosi. Previste anche letture da parte dei bambini delle scuole primarie.

Partecipano numerose associazioni del territorio. Di seguito un elenco parziale di adesioni che rimarrà aperto fino all’ultimo: Parrocchia Soliera, Limidi e Oratorio di Sozzigalli, Caritas, Masci, Azione cattolica Soliera, Azione cattolica Limidi, Gruppo scout Agesci Limidi 1, Gruppo scout Agesci Soliera, Arci Soliera, Arci Limidi, Anpi Soliera, Associazione Natalia Ginzburg, Avis Soliera, Auser Soliera, Accanto, Volley 150 Soliera, Istituto comprensivo di Soliera, Associazione genitori, Centro polivalente Limidi, Cisl, Cgil, Croce Blu Soliera, Associazione “La festa”, Social Market “Il Pane e le Rose”, Associazione “Venite alla Festa” e Cooperativa Sociale Eorté.