La fabbrica della Lana di Carpi al CPM di Mosca tra pandemia e conflitto in Ucraina

C'era anche il marchio carpigiano La Fabbrica della Lana tra gli espositori che hanno partecipato alla fiera internazionale CPM Collection Première di Mosca che si è conclusa ieri.

0
583

Luca Pagliani, CEO dei marchi carpigiani LA FABBRICA DEL LINO e LA FABBRICA DELLA LANA, di ritorno da CPM Collection Première di Mosca ha commentato così il ritorno alle fiere internazionali dopo gli anni difficili della pandemia e il terribile conflitto in Ucraina. 

“E’ l’unica fiera a cui abbiamo aderito all’estero, presentando la nuova collezione Autunno/Inverno 2022-23 con il brand LA FABBRICA DELLA LANA. Campionario che siamo riusciti a proporre con diverse difficoltà, in primis il reperimento delle materie prime e l’aumento dei costi dei filati e dei processi produttivi. In fiera c’è stata affluenza, insieme ai nostri agenti russi abbiamo investito sullo stand con alcuni props e gadget, abbiamo diffuso contenuti creativi sui social per invogliare maggiormente il pubblico a visitare il nostro stand. Complici i due anni di Covid e lo scoppio di questo terribile conflitto con l’Ucraina, i viaggi d’affari non sono molto incentivati e le conseguenze si sono fatte sentire. Abbiamo raccolto diversi nuovi contatti ma concretamente abbiamo portato a casa pochi ordini”.

Chiara Sorrentino