La missione del Cav? Custodire ogni vita

L’attività del Centro di Aiuto alla Vita (Cav) Mamma Nina di Carpi e dei servizi attivi sul territorio per l’accompagnamento delle madri in difficoltà e l’accoglienza della vita nascente. 

0
856
Volontarie del Cav

In occasione della Giornata nazionale per la vita che si celebra domenica 6 febbraio, la Chiesa di Carpi invita a riflettere sull’impegno della società nel Custodire ogni vita. In particolare questa ricorrenza riporta l’attenzione sul servizio svolto dal Centro di Aiuto alla Vita (Cav) Mamma Nina di Carpi, che nel decennio 2011-2021 ha accompagnato alla nascita una quarantina di bambini e ha sostenuto oltre 150 mamme attraverso vari interventi tra cui beni per la prima infanzia distribuiti dal magazzino in via De Sanctis 24 a Carpi.

Al di là dei numeri e dei beni forniti, il Cav Mamma Nina (tel. 338 2854271), grazie anche al contributo di numerosi volontari e benefattori, ha fatto sentire protette e sostenute centinaia di mamme. Nel momento della scelta e della difficoltà si sono sentite confortate, capite e aiutate dal team di ascolto formato da persone che, con la loro vicinanza, in molti casi sono diventate come veri e propri famigliari per queste donne.

Quante si rivolgono al Cav chiedono di essere ascoltate perché desiderano incontrare qualcuno che dia loro un’alternativa all’interruzione di gravidanza, che le aiuti a trovare un modo per non rinunciare alla maternità. C’è anche il desiderio di restituire il bene ricevuto e alcune delle mamme, che sono state aiutate nel corso degli anni, si sono poi rese disponibili al fianco delle volontarie per lo svolgimento di iniziative di solidarietà, come ad esempio quella denominata “In farmacia per i bambini” in occasione della Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia.

Sul territorio dell’area nord della provincia di Modena, oltre al Cav Mamma Nina, ci sono altre associazioni pronte a dare una mano alle donne in difficoltà, come il Servizio maternità difficile dell’Associazione Papa Giovanni XXIII (tel. 348 4766863, presso la Casa del Volontariato in viale Peruzzi 22 a Carpi), che aiuta donne che si trovano in difficoltà relazionali e sociali o anche in contesti di violenza psicologica, economica o maltrattamenti. Mentre a Cavezzo (tel. 3332967770, in via Volturno) è attivo anche il Servizio di accoglienza alla vita (Sav), che offre supporto alle mamme in difficoltà, con un sostegno morale, psicologico ed economico.