Quale futuro per il Bar Roma?

Non vi è alcun cartello affisso che ne spieghi l’improvvisa chiusura ma da un paio di giorni il portone del centralissimo Bar Roma resta tristemente serrato. Impossibile al momento sapere se lo storico esercizio del Portico Lungo abbia chiuso definitivamente i battenti o se sia stato il Covid a infliggere una temporanea battuta d’arresto all’attività. D’altronde non sarebbe il primo locale a “prendersi una pausa” a fronte dell’altissima circolazione virale e della conseguente impennata di contagi.

0
1431

Non vi è alcun cartello affisso che ne spieghi l’improvvisa chiusura ma da un paio di giorni il portone del centralissimo Bar Roma resta tristemente serrato. 

Impossibile al momento sapere se lo storico esercizio del Portico Lungo abbia chiuso definitivamente i battenti – dal momento che nessuno risponde al telefono – o se sia stato il Covid a infliggere una temporanea battuta d’arresto all’attività. D’altronde non sarebbe il primo locale a “prendersi una pausa” a fronte dell’altissima circolazione virale e della conseguente impennata di contagi anche nella nostra città.

L’8 gennaio scorso, infatti, sulla sua pagina Facebook, il Ristorante giapponese Masa ha avvisato tutta la sua clientela “che in vista dell’aumento dei casi di contagio, per tutelare la salute sia vostra che quella del nostro team abbiamo deciso di prendere una pausa”.

Probabilmente non saranno gli unici. L’auspicio è che possano tutti riaprire. E al più presto.