I volontari di Avo sono tornati in corsia al Ramazzini per portare gli auguri ai ricoverati

Dopo 22 mesi di fermo, a causa del Covid, i volontari di Avo – Carpi, sono tornati nelle corsie dei reparti dell’Ospedale Ramazzini di Carpi, rispettando un rigido protocollo di sicurezza, per portare gli Auguri di Buon Natale e di Buone Feste , ai degenti, ai loro familiari e a tutti gli operatori sanitari.

0
528

“Grazie  a voi tutti per l’ondata di energia positiva e amorevole che portate nel nostro ospedale; le vostre azioni contribuiscono alla cura e alla salute dei  pazienti” è solo uno dei tanti messaggi di ringraziamento che i volontari di Avo Carpi hanno ricevuto.

Dopo 22 mesi di fermo, a causa del Covid, infatti, un gruppo di 19 volontari di Avo – Carpi, a turni di quattro, nei giorni scorsi,  sono tornati nelle corsie dei reparti dell’Ospedale Ramazzini di Carpi, rispettando un rigido protocollo di sicurezza, per portare gli Auguri di Buon Natale e di Buone Feste , ai degenti, ai loro familiari e a tutti gli operatori sanitari. L’accoglienza è stata ben oltre le aspettative e in particolare gli operatori sanitari, hanno accolto i volontari con entusiasmo e riconoscenza. Dopo i tre giorni di visite , i dirigenti dell’ ospedale,  raccolti i riscontri delle capo sala, dei medici e di tutto il personale sanitario, hanno espresso al presidente, Roberto Andreotti e a tutti i volontari di AVO Carpi il loro ringraziamento.