E’ Vittorino Bigi, l’84enne che ha perduto la vita su via Cavata travolto un’auto

La giornata di ieri era tersa e soleggiata “come hanno fatto a non vederlo? Questa mattina abbiamo cercato il punto dell’impatto - spiegano le figlie - ma abbiamo faticato poiché non c’è alcun segno di frenata sull’asfalto. Ad attirare la nostra attenzione, poco dopo la Cantina, verso via Corbolani, sono stati i segni di gesso tracciati ieri dalla Polizia Locale. Nostro padre camminava nella giusta direzione ma lo spazio in cui devono stare pedoni o ciclisti in quel punto si riduce progressivamente. Dopo nemmeno 50 metri sarebbe iniziato il marciapiede…”.

0
3583

E’ Vittorino Bigi, l’84enne che ieri ha perduto la vita su via Cavata travolto un’auto. A pochi metri da casa. “Nostro padre – raccontano le figlie – conosceva quel percorso a memoria poiché lo percorreva ogni giorno. Amava camminare e per tenersi in forma faceva fino a dieci chilometri al giorno: passeggiava sull’argine della Lama e poi via verso casa, costeggiando la cantina”. 

Dopo il terribile incidente è stata aperta un’inchiesta per stabilirne la dinamica anche perchè, proseguono le due figlie, “malgrado fosse l’ora di pranzo non ci sono testimoni oculari e questo complica le cose”. La giornata di ieri era tersa e soleggiata “come hanno fatto a non vederlo? Questa mattina abbiamo cercato il punto dell’impatto – continuano – ma abbiamo faticato poiché non c’è alcun segno di frenata sull’asfalto. Ad attirare la nostra attenzione, poco dopo la Cantina, verso via Corbolani, sono stati i segni di gesso tracciati ieri dalla Polizia Locale. Nostro padre camminava nella giusta direzione, ovvero in senso opposto rispetto alle auto che sopraggiungevano ma lo spazio in cui devono stare pedoni o ciclisti in quel punto si riduce progressivamente. Dopo nemmeno 50 metri sarebbe iniziato il marciapiede…”. 

Questo è certamente il tempo del dolore ma su quel rettilineo, in cui le auto sfrecciano a velocità sostenute, occorre intervenire affinchè nessun altra vita venga spezzata. 

Jessica Bianchi