Non c’è pace per la scuola, dietrofront del Governo sulle quarantene

Dietrofront del Governo sul fronte quarantene. Superata nel giro di poche ore la circolare che stabiliva la didattica a distanza per tutta la classe in presenza di un caso di contagio.

0
725

Dietrofront del Governo sul fronte quarantene. Superata nel giro di poche ore la circolare che stabiliva la didattica a distanza per tutta la classe in presenza di un caso di contagio. In soldoni tutta torna pressoché come prima: a seguire le lezioni da casa sarà soltanto chi è in isolamento mentre i compagni potranno continuare a recarsi a scuola.

La Dad scatterà con un solo positivo in classe per i bambini fino ai sei anni, con due positivi per gli alunni da 6 a 12 anni e con tre casi dai 12 anni in su, prevede la circolare esplicativa del governo. Per i ragazzi che possono vaccinarsi, dicono fonti dell’esecutivo, le regole restano dunque quelle attuali.

E intanto, tra lo sconcerto generale per queste regole ballerine, nel modenese sono già 41 le classi sottoposte a quarantena, di cui 5 nei servizi educativi 0-3, 10 nella scuola dell’infanzia, 11 nella scuola primaria, 13 nella scuola secondaria di primo grado e 2 nella scuola secondaria di secondo grado. Sono invece 28 nel territorio reggiano.