Eretta una muraglia nella campagna tra Carpi e Santa Croce

Un’opera assai impattante posata dalla Bonifica su mandato del Comune di Carpi per “evitare che gli anticrittogamici (ndr - trattamenti chimici) distribuiti durante le normali operazioni agrarie - spiegano dall’ente pubblico - arrivino sull'area verde secondo quanto previsto dal progetto”.

0
2803

Non è passata inosservata la nuova “muraglia” eretta in zona Bollitora nel verde della campagna tra Carpi e Santa Croce. Il muro, in realtà, è una lunga rete metallica ricoperta di ombreggiante. Un’opera assai impattante posata dalla Bonifica su mandato del Comune di Carpi per “evitare che gli anticrittogamici (ndr – trattamenti chimici) distribuiti durante le normali operazioni agrarie – spiegano dall’ente pubblico – arrivino sull’area verde secondo quanto previsto dal progetto”. L’opera, definita “necessaria”, è stata installata nel corso dei lavori di “allargamento del canale”. Ai residenti, preoccupati dall’eventualità che la rete possa essere divelta da eventi meteorologici particolarmente violenti, l’ufficio tecnico del Comune assicura che “è stata ben ancorata”. 

Il fatto che la muraglia di casa nostra sia “sicura” e “necessaria” resta comunque una magra consolazione. L’opera infatti costituisce una vera e propria bruttura. Una ferita tra il verde. 

J.B.