Novant’anni con il giorno più bello

Il ricavato dell’iniziativa promossa dall' Associazione Amici del Fegato Aps sarà devoluto all’Ospedale Ramazzini di Carpi per l’acquisto di un enteroscopio spirale motorizzato destinato al Reparto di Gastroenterologia Endoscopia Digestiva.

0
491

L’Associazione Amici del Fegato Aps ha organizzato l’evento “Novant’anni col giorno più bello – 100 abiti in passerella dal 1930 ad oggi” in programma mercoledì 17 novembre presso il Teatro Comunale di Carpi alle 21. Sfileranno cento abiti da sposa dal 1930 ad oggi in una grandiosa passerella, tra ricordi e suggestioni, moda e sentimenti.

Il ricavato dell’iniziativa sarà devoluto all’Ospedale Ramazzini di Carpi per l’acquisto di un enteroscopio spirale motorizzato destinato al Reparto di Gastroenterologia Endoscopia Digestiva.

“Si tratta di un innovativo enteroscopio – spiega il responsabile del reparto dottor Mauro Manno – di ultima generazione dotato di una spirale motorizzata che consente l’esplorazione e il trattamento contestuale di lesioni del piccolo intestino. Si tratta pertanto di un esame che non ha solo finalità diagnostiche ma che offre la possibilità di effettuare una serie di trattamento endoscopici”.

Durante la serata saranno ripercorsi ottant’anni di storia attraverso gli abiti da sposa “che rappresentano – afferma il Presidente dell’Associazione Amici del Fegato Adamo Neri – da sempre una sintesi fra evoluzione del gusto, tendenze moda legate ai tempi, sviluppo delle capacità sartoriali. L’abito da sposa dunque come elemento rivelatore anche dei cambiamenti del costume e della società. Questo il filo conduttore del progetto che si fonda interamente su  modelli custoditi negli armadi di famiglie del posto, di produzione locale, usciti dalle mani di abili confezioniste e ispirati dalle suggestioni estetiche di riviste, film, fotoromanzi, canzoni e cronache”.

La prenotazione dei biglietti si effettuerà presso RADIO BRUNO