L’Avis di Soliera premia i suoi donatori più fedeli

Trentasette onorificenze in oro, rubino, smeraldo e diamante consegnate ad altrettanti donatori benemeriti per aver raggiunto i traguardi rispettivamente di 50, 75, 100 e 120 donazioni.

0
509

Trentasette onorificenze in oro, rubino, smeraldo e diamante consegnate ad altrettanti donatori benemeriti per aver raggiunto i traguardi rispettivamente di 50, 75, 100 e 120 donazioni. Con una festa pubblica per i suoi donatori più fedeli e con un vivace stand all’interno della fiera, anche l’Avis di Soliera ha voluto partecipare al Profumo del Mosto Cotto, la kermesse che alla sua 26° edizione ha richiamato domenica 17 ottobre nel centro del paese più di 6.000 persone, complice la bella giornata e la voglia di ritrovarsi. A premiare i donatori solieresi sono intervenuti il sindaco Roberto Solomita, il presidente di Avis Emilia Romagna Maurizio Pirazzoli e il presidente provinciale Cristiano Terenziani. Da loro un ringraziamento a nome dell’intera comunità agli oltre 430 donatori di Soliera, alla presidente della sezione Miria Luppi e alla sua squadra di volontari e collaboratori per l’impegno e il senso di solidarietà che non sono mai venuti meno anche nel periodo più buio della pandemia. Tanto che le donazioni sono passate dalle 785 del 2019 alle 830 del 2020, un trend in salita che si conferma anche negli ultimi dati raccolti fino a settembre 2021.