Erika Marchi espone all’Expo 2020 di Abu Dhabi

Ha preso il via il più grande evento culturale dell’anno nel mondo: Expo 2020 Abu Dhabi - Dubai, vero e proprio inno alla creatività umana. Tra i 72 artisti italiani selezionati che esporranno le loro opere in questa prestigiosa cornice, ricevendo gli onori dei massimi esponenti mondiali dell’arte, vi è anche la carpigiana Erika Marchi.

0
864
Erika Marchi

Ha preso il via il più grande evento culturale dell’anno nel mondo: Expo 2020 Abu Dhabi – Dubai, vero e proprio inno alla creatività umana. Tra i 72 artisti italiani selezionati che esporranno le loro opere in questa prestigiosa cornice, ricevendo gli onori dei massimi esponenti mondiali dell’arte, vi è anche la carpigiana Erika Marchi. 

I suoi Grovigli o Tangles paiono matasse di filo che formano figure di cui il punto in contrasto rappresenta una ipotetica ceralacca che blocca l’ultimo filo. Una tecnica complessa, originale e, a tratti, sofisticata. 

Le mie opere – spiega l’artista – sono plasmate come fosse delle matasse di filo, grovigli di trame e ordini che fanno parte del mio vissuto nel mondo della moda”.

Erika Marchi sarà tra gli artisti ad aprire, con il primo speciale allestimento, Pace e Amore – Italian Selection la mostra d’arte internazionale interconfessionale, nata nel 2018 presso la Grande Moschea di Roma e che sarà parte rilevante degli official events in terra araba. Le sale in cui ogni mese sarà presentato un nuovo allestimento ideato appositamente per pochissimi artisti, sono proprio accanto alle architetture del Louvre Due al Manarat al Saadiyat, nell’isola dei musei di Abu Dhabi, sede del Louvre e del Guggenheim.

Eclipse

In terra araba, l’artista carpigiana porterà Eclipse, un’opera ispirata ai Pink Floyd. “L’oscurità dell’eclissi – spiega – è racchiusa in una cornice bianca così come il resoconto della vita dell’essere umano racchiude tutti gli oggetti, i paesaggi e le emozioni di passato, presente e futuro. Il momento che stiamo vivendo è complesso così come lo è la pandemia che ci sta oscurando, ma come ogni eclissi anche il Covid è destinato a passare, grazie a vaccini e cure”.

La presentazione del catalogo sarà giovedì 14 ottobre presso la Grande Moschea di Roma per l’occasione aperta a tutti. Fra i relatori vi saranno esponenti delle istituzioni italiane e arabe, il direttore artistico del progetto, Giammarco Puntelli e Carlo Motta di Cairo editore e verrà proiettato in anteprima il video ufficiale di Pace e Amore.

J.B.