Una villetta immersa nel verde per i disabili del nostro territorio

Dopo aver effettuato gli ultimi lavori per rendere accogliente la struttura, ora è tutto pronto e sabato 18 settembre inizieranno i primi inserimenti: nella villetta di via Lunga, a Migliarina, potranno essere ospitati 4-5 ragazzi per volta, seguiti da 2 o 3 educatori.

0
1241

Una villetta immersa nel verde in via Lunga, a Migliarina, è stata generosamente messa a disposizione dalla Fondazione dopo di noi di Correggio per offrire nuovi spazi e opportunità ai disabili del nostro territorio. Un’opportunità preziosa che la Fondazione Progetto per la Vita di Carpi ha immediatamente messo a frutto, dando vita al Progetto Sollievo a Migliarina, elaborato in accordo con i Servizi Sociali dell’Unione delle Terre d’Argine e il Servizio Anziani e Fragili dell’Azienda Usl di Modena. L’obiettivo? Realizzare momenti di sollievo per le famiglie, messe a dura prova dall’onere della cura, soprattutto durante la fase iniziale della pandemia, quando tutti i servizi dedicati alla disabilità erano chiusi.

“Unitamente ai Servizi Sociali e all’Ausl abbiamo messo a punto diverse soluzioni per le persone con disabilità che frequentano i centri diurni: dalla giornata singola al weekend breve, a quello lungo”, spiega il presidente della Fondazione Progetto per la Vita, Sergio Saltini. Dopo aver effettuato gli ultimi lavori per rendere accogliente la struttura, ora è tutto pronto e sabato 18 settembre inizieranno i primi inserimenti: “nella villetta potranno essere ospitati 4-5 ragazzi per volta, seguiti da 2 o 3 educatori. L’animazione è affidata ad operatori qualificati messi a disposizione dalle Cooperative Gulliver e Nazareno”. 

Un luogo protetto insomma, nel quale i ragazzi disabili potranno misurarsi con le incombenze quotidiane, collaborando e mettendo le proprie competenze al servizio degli altri, per intraprendere così, progressivamente, percorsi all’insegna di una maggiore autonomia. Un progetto importante volto a favorire quel Dopo di noi di cui ancora troppo poco si parla…

Jessica Bianchi