Un viaggio in musica tra l’Italia e l’America al Parco Berlinguer

E’ un percorso davvero speciale quello che affronta lo spettacolo SWING: un viaggio tra l’Italia e l’America, protagonista domenica 1° agosto, alle 21, dell’undicesimo appuntamento della rassegna estiva Tutti giù nel parco. Un omaggio ad alcuni dei più grandi musicisti e autori americani come Duke Ellington e George Gershwin facendoli "duettare virtualmente" con importanti interpreti, autori e compositori italiani come Natalino Otto e Gorni Kramer, che hanno portato per primi in Italia il jazz e lo swing.

0
388

E’ un percorso davvero speciale quello che affronta lo spettacolo SWING: un viaggio tra l’Italia e l’America, protagonista domenica 1° agosto, alle 21,  dell’undicesimo appuntamento della rassegna estiva Tutti giù nel parco.  Un percorso in equilibrio sulla musica, camminando sul sottile filo che lega le sette note, in modo scanzonato e gioioso, perché dentro ci sono ingredienti pieni di odori, sapori ed emozioni. C’è una musica che arriva da lontano e che va a pescare nel jazz/swing degli Anni ’20-’30 americani. Ci sono le splendide contaminazioni dell’ arrivo dello swing in Italia nel primo dopo guerra (anni ’40-’50), quando diventò la musica da ballo capace di conquistare il vecchio continente. Uno spettacolo pieno di sorrisi, un piccolo inno alla vita che guarda oltre la crisi. Perché lo swing è sempre stato il genere musicale che ha caratterizzato i periodi di crisi ed è sempre stato una sorta di medicamento per guardare al futuro con ottimismo. 

In tutto questo il viaggio tra l’America e l’Italia omaggia alcuni dei più grandi musicisti e autori americani come Duke Ellington e George Gershwin facendoli “duettare virtualmente” con importanti interpreti, autori e compositori italiani come Natalino Otto e Gorni Kramer, che hanno portato per primi in Italia il jazz e lo swing.

Laura Mars – voce

Federico Negri – batteria

Giulio Stermieri – tastiere

Luca Dalpozzo – contrabbasso

Ingresso libero con prenotazione consigliata sul sito: http://www.carpidiem.it/prenota-eventi/carpiestate