Carpi Night Show: lo spettacolo spicca il volo all’Arena Cross

Dopo il lungo e forzato stop dovuto all’emergenza pandemica, sabato 24 luglio, dell’Arena Cross carpigiana, torna ad alzarsi il sipario sul più prestigioso e longevo Supercross d’Italia: il Carpi Night Show, giunto ormai alla 35a edizione! Biglietteria aperta dalle 17.

0
728

Dopo il lungo e forzato stop dovuto all’emergenza pandemica, sabato 24 luglio tornerà ad alzarsi il sipario sul più prestigioso e longevo Supercross d’Italia: il Carpi Night Show, giunto ormai alla 35a edizione!

Un giorno particolare per gli appassionati perché potranno tornare a calcare numerosi l’immensa tribuna naturale dell’Arena Cross carpigiana, e per l’AMN SPORT MOTOCLUB UISP CARPI che dopo una lunga attesa tornerà a incontrare il suo pubblico, a cui offrirà un grande spettacolo considerato il parterre dei piloti presenti.

Thomas Ramette (Yamaha)

La serata di Carpi prevede l’inizio del programma alle 20:30 con la presentazione dei vincitori di alcune tra le più belle edizioni del passato e, subito a seguire, lo spettacolare 1vs1 (a cui parteciperanno gli otto tra i più veloci di giornata), per poi dare inizio a tutti i Main Event, dalla 85cc fino alla scoppiettante chiusura con la Superfinale, riservata esclusivamente ai migliori 10 delle 450 e i migliori 5 della 250.

Numerosi gli “specialisti” francesi presenti, tra cui il vincitore in terra veneta della 450, Thomas Ramette (Yamaha) e Adrien Escoffier (Honda-MB Team), giunto secondo. Angelo Pellegrini (Honda Red Moto Motobase) che ad Abano ha occupato l’ultimo gradino del Podio cercherà sicuramente di inserirsi nella lotta per la vittoria. Ma tutti dovranno fare i conti con un altro velocissimo transalpino, il 24nne Thomas Do, che scenderà a Carpi con la sua Honda 773.

Lorenzo Camporese (Kawasaki)

Nella 250 sono attese le conferme di Lorenzo Camporese (Kawasaki), di Paolo Lugana (KTM Maggiora Park) e di Paolo Ermini (Husqvarna): il Podio del Round di apertura. Ma anche in questa classe saranno molti gli stranieri dietro il cancello di Carpi, tutti clienti difficili da affrontare per i nostri portacolori, tra questi il 18nne Axel Boldrini (Honda) e  Brian Hsu (Suzuki).

Luca Ruffini (GAS-GAS MTA)

Tra gli Junior, in generale sono molte le aspettative di partecipazione a questo propedeutico Campionato, sia in termini qualitativi che quantitativi, ma ciò detto, a Carpi sono chiamati a difendere la leadership conquistata all’Infinity Sport Village sia Luca Ruffini (GAS-GAS MTA) che Niccolò Mannini (KTM), vincitori del primo Main Event della stagione di Supercross.