Grande successo per la prima data del Radio Bruno Estate

Musica protagonista ieri sera in Piazza Roma a Modena, grazie alla prima data del Radio Bruno Estate. Presentati da Enzo Ferrari e Barbara Pedrotti i cantanti sono saliti sul palco per intonare le loro ultime hit. Ad aprire le danze, indossando la maglia della Nazionale, è stato Nek.

0
380

Ad aprire la prima serata del Radio Bruno Estate in Piazza Roma a Modena, indossando la maglia degli Azzurri per festeggiare la vittoria agli Europei è stato Nek: “sono pronto – ha detto – e sono felice di stare su questo palco e di vedere Piazza Roma piena di musica. Un’estate normale vuol dire a tornare alla vita di prima: stare tutti insieme, cantare, perché l’eccezionale l’abbiamo vissuto e non ci è piaciuto”. Il suo ultimo singolo, Un’estate normale, seguito da un medley di Perdonare, Laura non c’è e Fatti avanti amore, hanno introdotto l’arrivo sul palco di Stefano Bonaccini, il Presidente della Regione: “c’è tanta voglia di tornare a divertirsi, di tornare alla vita di prima, qui nella MusicValley dell’Emilia Romagna. Tutti desideriamo tornare a guardarci negli occhi e stare insieme e questo concerto ha dunque un forte valore simbolico. Non vogliamo richiudere: l’estate scorsa è stata seguita dalla seconda terza ondata. Oggi per fortuna abbiamo i vaccini”, ha sottolineato il presidente.

I Boomdabash insieme a Baby K hanno poi fatto scatenare la platea con le loro ultime hit Don’t Worry e Mohicani, per poi lasciare il palco al medley della regina delle hit estive con Non mi basta più, Playa e Pa ti.  La serata è continuata con Takagi & Ketra e Giusy Ferreri, che hanno cantato la loro ultima hit Shimmy Shimmy e l’intramontabile Amore e capoeira. 

Rocco Hunt & Ana Mena hanno portato una ventata di musica latina con Un bacio all’improvviso e A un passo dalla Luna. Il rapper ha poi dimostrato le sue doti canore e la sua conoscenza dello spagnolo improvvisando un piccolo pezzo per il pubblico.

L’arrivo di Sangiovanni ha fatto scatenare le fan più giovani tra il pubblico. La popstar, fresca del secondo posto ad Amici di Maria De Filippi, ha fatto cantare tutti con Malibù e Lady. Sangio ha ricevuto un simpatico regalo da una fan, che ha voluto mostrare sul palco.

Shade è tornato sul palco del Radio Bruno Estate con la sua ultima hit In un’ora e riproponendo i suoi successi Irraggiungibile, Autostop e Senza farlo apposta  in compagnia di Federica Carta, che si è poi esibita con Mydrama in Tocca a te.

Dotan ha scaldato il pubblico col suo sorriso e i suoi complimenti all’Italia per il risultato agli Europei.  

Deddy, tra i protagonisti più attesi dalle più giovani, come Emma Muscat in compagnia di Astol e Alvaro De Luna hanno portato le loro Meglio di sera e Sangria.  I Sottotono hanno proposto Mastroianni e i classici Amor de mi vida e Dimmi di sbagliato che c’è.  L’esuberante Elettra Lamborghini, arrivata direttamente da Ibiza, ha fatto ballare con le sue hit Pistolero, Musica e il resto scompare e Pem Pem. Paolo Belli ha fatto scatenare tutti con Siamo la fine del mondo, il suo ultimo singolo scelto anche da Mister Mancini per una sua stories su Instagram a inizio del torneo. E’ stata poi la volta di Gaudiano che ha incantato il pubblico con la sua bellissima voce. Hanno chiuso la serata Bugo, con la sua Come mi pare, Il Tre con il suo rap velocissimo e Gio Evan.